Bonus 150 euro con assegno di invalidità in arrivo: esclusi

Bonus 150 euro con assegno di invalidità in arrivo a novembre 2022 ma non per tutti: vediamo chi sono gli esclusi.
 - 
21/10/2022

Chi sono i beneficiari del bonus 150 euro con assegno di invalidità in pagamento il prossimo mese e chi invece è stato escluso dalla misura? Quando sono previsti i pagamenti dei trattamenti? (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

È ufficiale: il bonus 150 euro con assegno di invalidità è già visibile sui cedolini delle pensioni di novembre 2022 e possiamo già prevedere la programmazione dei pagamenti.

Non tutti però lo vedranno sui cedolini, perché per ottenere l’indennità è necessario possedere dei requisiti ben precisi. Vediamo quindi chi è stato escluso dal bonus 150 euro assegno di invalidità.

Su invaliditaediritti abbiamo spiegato quando arriverà la pensione di invalidità di novembre con il bonus 150 euro.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Acquista la nostra Guida Completa ai Permessi della Legge 104 oppure approfitta del pacchetto premium da 2 guide. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Indice

Bonus 150 euro con assegno di invalidità visibile sul cedolino

Molti nostri utenti ci hanno comunicato la presenza del bonus 150 euro con assegno di invalidità sul cedolino della pensione di novembre 2022, messo a disposizione dall’Inps a partire dal 18 ottobre 2022.

Le erogazioni dell’assegno di invalidità bonus 150 euro sono quindi in programmazione e verranno effettuate insieme a quelle delle prestazioni, a partire dal 1° novembre 2022.

Nei prossimi paragrafi ti mostreremo anche una bozza con il calendario dei probabili pagamenti, ma prima chiariamo che il bonus non sarà disponibile per tutti.

Il Decreto Aiuti ter, infatti, ha stabilito dei limiti per ottenere il requisito e nel prossimo paragrafo ti mostreremo quali sono i requisiti per ottenerlo e, di conseguenza, chi sono gli esclusi dall’elenco dei beneficiari dell’indennità una tantum.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Bonus 150 euro con assegno di invalidità: requisiti ed esclusi

Il bonus 150 euro con assegno di invalidità non viene erogato automaticamente a tutti i titolari di prestazione previdenziale o assistenziale.

Il Decreto Aiuti ter, infatti, ha chiarito anche quali sono i requisiti per beneficiare dell’indennità una tantum, primo fra tutti quello reddituale.

Per ricevere il bonus 150 euro invalidità, infatti, è necessario dimostrare un reddito pari o inferiore a 20mila euro per l’anno di imposta 2021.

Il reddito dovrà essere calcolato al netto dei contributi previdenziali e assistenziali e nel conteggio verranno esclusi i trattamenti di fine rapporto, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate soggette a tassazione separata.

Se, quindi, il tuo reddito non supera i 20mila euro, riceverai anche tu il bonus 150 euro con assegno di invalidità se percepisci uno dei seguenti trattamenti:

È altresì escluso dal beneficio chi è titolare di sola:

Attenzione: se sei titolare di una delle indennità elencate e per questo motivo escluso dal diritto di ottenere il bonus 150 euro con assegno di invalidità, potrai comunque ottenerlo se rientri in una delle altre categorie di beneficiari, così come ti abbiamo in questo articolo su TheWam.net.

La stessa cosa avviene se sei lavoratore disabile: in questo caso, puoi ottenere il bonus in quanto dipendente, sempre che la tua busta paga non superi il limite di 1.538 euro per il mese di novembre 2022, stabilito dal Governo.

Se rientri tra i beneficiari del bonus 150 euro con assegno di invalidità, non dovrai presentare domanda per il bonus, perché ti verrà erogato automaticamente sul trattamento di novembre 2022.

Vediamo a questo punto quando sono previsti i pagamenti delle pensioni di novembre.

Bonus 150 euro e accompagnamento: scopri quali sono i casi in cui è possibile ottenere l’indennità una tantum con l’accompagnamento.

Bonus 150 euro con assegno di invalidità in pagamento a novembre 2022

Come ti abbiamo anticipato, il bonus 150 euro con assegno di invalidità è già visibile, per chi ne è beneficiario, sul cedolino della pensione di novembre, che l’Inps ha già messo a disposizione.

A breve ti spiegheremo come puoi consultare il cedolino, ma prima ti mostriamo una possibile bozza di calendario delle pensioni di novembre.

Il pagamento della pensione di invalidità, così come degli altri trattamenti previdenziali, viene sempre effettuato il primo giorno bancabile non festivo del mese, come disciplinato dall’articolo 1, comma 184, della legge 27 dicembre 2017, n. 205.

Essendo il 1° novembre la festa di Ognissanti, quindi un rosso di calendario, i pagamenti delle pensioni di invalidità di questo mese partiranno da mercoledì 2 novembre 2022.

Mercoledì 2 novembre, quindi, la pensione e l’assegno di invalidità, comprensivi degli aumenti di cui abbiamo parlato e del bonus 150 euro, verranno erogati a tutti coloro che ricevono l’accredito sul conto BancoPostaLibretto di RisparmioPostePay Evolution o bonifico bancario.

Se invece ritiri il trattamento in contanti, dovrai recarti alle Poste nei giorni stabiliti dal calendario apposto fuori dagli uffici postali.

turni seguono generalmente l’ordine alfabetico dei cognomi dei pensionati. Per questo mese, le prestazioni andranno ritirate seguendo questo calendario:

  • mercoledì 2 novembre: cognomi dalla A alla B;
  • giovedì 3 novembre: cognomi dalla C alla D;
  • venerdì 4 novembre: cognomi dalla E alla K;
  • sabato 5 novembre (solo di mattina): cognomi dalla L alla O;
  • lunedì 7 novembre: cognomi dalla P alla R;
  • martedì 8 novembre: cognomi dalla S alla Z.

Questa è solo una bozza di calendario, che segue i pagamenti dei mesi precedenti stabiliti da Poste.

Tuttavia, visto che le turnazioni possono essere diverse nei piccoli paesi o nelle grandi metropoli, in base alla più bassa o più alta densità di popolazione, ti suggeriamo di controllare sempre il calendario previsto dal tuo ufficio postale.

Vediamo adesso come puoi consultare il cedolino della pensione online, anche per capire se ti è stato erogato il bonus 150 euro assegno di invalidità.

L’indennità una tantum è stata confermata dall’Inps anche sull’assegno sociale: trovi tutti i dettagli in questo articolo.

Bonus 150 euro con assegno di invalidità
Bonus 150 euro con assegno di invalidità in arrivo: esclusi

Bonus 150 euro con assegno di invalidità: come consultare il cedolino online

Puoi verificare se anche a te è stato erogato il bonus 150 euro con assegno di invalidità consultando il cedolino online messo a disposizione sul sito web Inps. Segui questi passaggi:

  • nella barra di ricerca digita “cedolino della pensione”;
  • vai sulla scheda “Servizio: Cedolino di pensione e servizi collegati” e accedi inserendo il codice fiscale, il Pin Inps, lo SPID, la CIE o la CNS;
  • clicca su “Vuoi visualizzare il cedolino” in “Verifica pagamenti”.

A questo punto avrai a disposizione tutte le informazioni su importi e date della pensione di invalidità.

Nel cedolino della pensione troverai, oltre al bonus 150 euro, anche gli aumenti applicati con la rivalutazione parziale del 2% e dello 0,2 del conguaglio sulla perequazione di gennaio 2021. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Cosa dovrà fare il governo e subito per migliorare le condizioni di milioni di famiglie con disabili a carico? Ne parliamo in questo approfondimento.

Bonus 150 euro con assegno di invalidità e aumenti

Quindi, insieme al bonus 150 euro con assegno di invalidità, sulla prestazione di novembre 2022 continuerai a vedere applicati gli aumenti previsti dalla rivalutazione parziale delle pensioni voluta dal Governo, in attesa della perequazione piena che varrà fatta a gennaio 2023.

Gli aumenti applicati saranno del 2% per la rivalutazione parziale e dello 0,2% come conguaglio sulla perequazione fatta a gennaio 2021 dall’Inps.

Non possiamo fare un calcolo preciso dei trattamenti previdenziali per invalidi, come l’assegno ordinario di invalidità, perché l’importo varia in base alla singolare situazione contributiva.

Possiamo però mostrarti un esempio di calcolo di trattamento assistenziale, così potrai seguirlo per calcolare l’importo dell’assegno di invalidità con gli aumenti.

Prendiamo a esempio una pensione di invalidità e calcoliamo dell’importo che dovrebbe essere visualizzato sul cedolino.

All’importo base della pensione di invalidità, ovvero 291,60 euro, dovrai aggiungere prima il 2% (291,60 + 2% = 297,43 euro) e poi un ulteriore 0,2% (297,60 + 0,2% = 298,02 euro).

A questo, poi, si andranno ad aggiungere anche i 150 euro del bonus: 298,02 euro + 150 euro = 448,02 euro. Questo, dovrebbe essere l’importo della pensione di invalidità di novembre 2022.

Ti ricordiamo, infine, che il bonus 150 euro può essere erogato solo una volta, quindi se sei lavoratore invalido, appartenente alle categorie di beneficiari sia dei lavoratori che dei disabili, otterrai l’indennità solo in quanto disabile.

Tuttavia, se nella tua famiglia ci sono più beneficiari, potete ottenerlo tutti, come ti abbiamo spiegato in questo articolo, tranne nel caso in cui sia presente un percettore di reddito di cittadinanza: in questo caso, l’unico a essere beneficiario del bonus è il titolare di Rdc. In questo articolo ti mostriamo tutti i casi in cui il bonus dovrà essere restituito.

Ma non è tutto: a dicembre 2022 potresti trovare un bel regalo sotto l’albero. Il Governo sta infatti programmando un nuovo Decreto Aiuti 4, nel quale è prevista anche l’erogazione di una nuova indennità una tantum.

Vuoi sapere quanto potrebbe lievitare l’importo del tuo assegno di invalidità tra tredicesima, aumenti e bonus 150 euro? Leggi subito il nostro approfondimento e preparati per un Natale più ricco!

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1