Permessi Legge 104 e straordinari: come funziona

Scopri se i permessi con Legge 104 e straordinari sono compatibili: è possibile fare lavoro oltre il proprio orario con questo beneficio?
 - 
16/09/2023

Permessi con Legge 104 e straordinari: vediamo cosa dice la normativa riguardo la possibilità di effettuare straordinari per chi usufruisce della Legge 104 (scopri le ultime notizie su Legge 104invalidità civilecategorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

I permessi con Legge 104 e straordinari sono compatibili?

Il lavoro straordinario è un’attività lavorativa che viene eseguita oltre l’orario di lavoro regolare stabilito dalla legge, di solito fissato a 40 ore a settimana. Esistono, però, delle restrizioni riguardo al lavoro straordinario:

  1. Il ricorso al lavoro straordinario deve essere limitato.
  2. L’orario di lavoro medio nel corso di quattro mesi non può superare le 48 ore settimanali.
  3. Un singolo lavoratore non può svolgere più di 250 ore di lavoro straordinario in un anno.

Questi limiti sono imposti per proteggere i lavoratori da un eccessivo stress fisico e mentale e per evitare che le loro ore di lavoro si prolunghino troppo.

Per quanto riguarda i lavoratori che rientrano nella Legge 104, non ci sono norme esplicite che proibiscano loro di fare lavoro straordinario. Tuttavia, ci sono alcune distinzioni da fare:

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Acquista la nostra Guida Completa ai Permessi della Legge 104 oppure approfitta del pacchetto premium da 2 guide. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

  • Un lavoratore che usufruisce di permessi previsti dalla Legge 104 non può svolgere lavoro straordinario nello stesso giorno in cui ha preso un permesso (sia per alcune ore o per l’intera giornata).
  • Negli altri giorni, i lavoratori con diritto alla Legge 104 per assistenza possono svolgere lavoro straordinario.
  • Per quanto riguarda i lavoratori disabili, possono svolgere lavoro straordinario solo se ciò non compromette la loro salute. In questo caso, è importante coinvolgere un medico competente per valutare se il lavoro straordinario sia compatibile con le condizioni di salute del lavoratore disabile.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Chi ha la 104 può decidere l’orario di lavoro?

Innanzitutto, è importante notare che la Legge 104/1992 non stabilisce in modo chiaro se le persone beneficiarie di questa normativa abbiano il diritto di decidere il proprio orario di lavoro.

La legge 104/1992 si riferisce alle agevolazioni offerte ai soggetti disabili e ai loro familiari che forniscono assistenza, ma non fornisce dettagli operativi specifici su questo punto.

Quello che sappiamo su come utilizzare le agevolazioni fiscali e lavorative previste dalla Legge 104 deriva principalmente da decisioni della Corte di Cassazione, risposte fornite dall’Agenzia delle Entrate e dal Ministero del Lavoro, nonché da un approccio pragmatico che cerca di bilanciare le esigenze dei beneficiari con quelle dell’azienda.

In questo contesto specifico, sappiamo, ad esempio, che i permessi previsti dalla Legge 104 sono concessi per due ore al giorno per il lavoratore disabile grave al fine di consentirgli di riposarsi, o per il familiare di una persona disabile grave al fine di fornire assistenza. Queste ore possono ridursi a una se il lavoratore è impiegato a tempo parziale.

Un principio fondamentale che emerge è che le esigenze del lavoratore disabile e del familiare che assiste una persona disabile grave hanno la priorità. Di conseguenza, il datore di lavoro è tenuto a concedere le ore richieste per il riposo del lavoratore disabile o per l’assistenza al familiare disabile grave.

Pertanto, se, ad esempio, un lavoratore necessita di assentarsi per due ore dalle 9:00 alle 11:00 del mattino o dalle 15:00 alle 17:00 del pomeriggio, il datore di lavoro deve accettare questa richiesta.

Tuttavia, per i lavoratori del settore pubblico che forniscono assistenza a persone disabili gravi, l’orario deve essere concordato con il datore di lavoro e può essere modificato solo in casi di urgenza.

Come vengono retribuiti i permessi Legge 104?

Le persone che sono beneficiarie dei permessi previsti dalla Legge 104 ricevono un’indennità dall’INPS, che sostituisce la loro retribuzione. Il datore di lavoro anticipa questa indennità nel salario del lavoratore e successivamente l’INPS la rimborserà al datore di lavoro.

I permessi, che possono essere presi sia in giorni completi che in ore, vengono indennizzati in base alla retribuzione effettivamente percepita dal lavoratore, conformemente a quanto stabilito dalla circolare INPS n. 80/1995.

Durante il periodo in cui si usufruiscono dei permessi previsti dalla Legge 104, si applicano le seguenti regole:

  1. Il lavoratore disabile che ha diritto ai permessi per se stesso non è tenuto a svolgere attività specifiche durante quel periodo.
  2. Il familiare che fa uso dei permessi Legge 104 per assistere la persona disabile deve, invece, impegnarsi nell’assistenza diretta alla persona disabile durante il periodo di permesso.
Permessi con Legge 104 e straordinari
Permessi con Legge 104 e straordinari – L’immagine mostra una persona disabile al lavoro in una fabbrica.

FAQ sui permessi con Legge 104 e straordinari

Come funziona il congedo straordinario 104?

Si ha la possibilità di chiedere periodi di congedo straordinario dal lavoro della durata massima di due anni, nel corso dell’intera carriera lavorativa, allo scopo di assistere una persona disabile, in conformità all’articolo 42 del Decreto Legislativo 151/01. Questi congedi possono essere utilizzati in segmenti frazionati. È importante notare che tra un periodo di congedo e l’altro deve avvenire effettivamente il ritorno al servizio lavorativo.

Quante ore di permesso si hanno con la 104?

I permessi retribuiti previsti dalla Legge 104 sono concessi per un totale di 3 giorni al mese o possono essere utilizzati in forma frazionata, consentendo un totale di 18 ore da usufruire.

Cosa non si può fare durante i permessi Legge 104?

È strettamente proibito durante le ore di permesso dedicarsi ad attività ludiche o impiegare più tempo per soddisfare le proprie necessità a scapito di quelle della persona disabile.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Legge 104:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1