Pensioni di invalidità agosto: pronti i pagamenti

Pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023: quando arrivano e quali sono gli importi erogati? Scopriamo tutto in questo approfondimento.
 - 
31/07/2023

Ecco quando arrivano i pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023 (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104, categorie protette, diritto del lavoro, sussidi, offerte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023: da quando?

A partire da domani, martedì 1° agosto 2023, l’INPS avvierà i pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023.

Riceveranno la loro prestazione assistenziale i percettori che vengono pagati da Poste Italiane tramite accrediti su conti correnti postali, libretti postali, conti Banco Posta e Poste Pay Evolution e anche coloro che preferiscono l’accredito tramite bonifico bancario.

Sempre a partire da domani, 1° agosto, via libera ai pagamenti in contanti, presso gli uffici postali, seguendo il calendario ordinato in base alle lettere iniziali dei cognomi dei pensionati.

Acquista la nostra Guida Completa alle agevolazioni su auto e sussidi della Legge 104. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Calendario dei pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023

Di seguito vi mostriamo il calendario dei pagamenti in contanti, ricordandovi che sarebbe opportuno informarvi presso gli uffici postali del vostro Comune di residenza, poiché il calendario seguente potrebbe essere oggetto di modifiche, soprattutto nei Comuni meno popolosi:

  • martedì 1° agosto 2023 – Cognomi A-B;
  • mercoledì 2 agosto 2023 – Cognomi C-D;
  • giovedì 3 agosto 2023 – Cognomi E-K;
  • venerdì 4 agosto 2023 – Cognomi L-O;
  • sabato 5 agosto 2023 (solo mattina) – Cognomi P-R;
  • lunedì 7 agosto 2023 – Cognomi S-Z.

Calendario pagamenti pensioni di invalidità settembre 2023

Le pensioni di invalidità di settembre 2023 seguiranno il calendario previsto per le pensioni di vecchiaia:

  • pagamenti dal 1° settembre per chi riceve il trattamento pensionistico attraverso Poste Italiane, non in contanti; 
  • pagamenti dal 3 settembre per coloro che ricevono l’accredito sul conto bancario.

Per chi ritira le pensioni in contanti presso gli uffici postali, questa è la bozza del calendario basato sulle iniziali del cognome dei pensionati:

  • Venerdì 1° settembre 2023 – Cognomi che iniziano da A a B
  • Sabato 2 settembre 2023 (solo mattina) – Cognomi che iniziano da C a D
  • Lunedì 4 settembre 2023 – Cognomi che iniziano da E a K
  • Venerdì 5 settembre 2023 – Cognomi che iniziano da L A O
  • Sabato 6 settembre 2023 (solo mattina) – Cognomi che iniziano da P a R
  • Lunedì 7 settembre 2023 – Cognomi che iniziano da S e Z

A chi spetta la pensione di invalidità?

La pensione di invalidità è quella prestazione di tipo assistenziale che l’INPS eroga agli invalidi civili totali (100% di invalidità riconosciuta).

Con una percentuale di invalidità compresa tra il 74 e il 99% spetta l’assegno mensile di assistenza per invalidi parziali.

Pensione di invalidità: importi e limiti di reddito

L’importo delle due prestazioni è lo stesso: 313,91 euro al mese. A cambiare sono i limiti reddituali da rispettare per beneficiare dell’una o dell’altra prestazione.

Per ricevere la pensione di invalidità (inabilità totale) è necessario avere un reddito personale non superiore a 17.920 euro annui.

Per ricevere l’assegno mensile di assistenza per invalidi parziali, invece, la soglia massima di reddito annuo da rispettare è 5.391,88 euro.

Oltre questi limiti reddituali, anche se riconosciuti invalidi parziali o totali in seguito a visita medica, non si ha diritto ad alcuna prestazione.

Pensione di invalidità: gli importi delle altre prestazioni

Oltre all’assegno mensile di assistenza e alla pensione di invalidità per inabili totali, a partire da domani, 1° agosto, verranno pagate anche le altre prestazioni assistenziali, nonché l’Assegno ordinario di invalidità e la pensione di inabilità lavorativa e le varie indennità di accompagnamento.

Ecco una tabella per ricordare gli importi:

PRESTAZIONEIMPORTO
Pensione ciechi civili assoluti339,48 euro
Pensione ciechi civili assoluti (se ricoverati)313,91 euro
Pensione ciechi civili parziali313,91 euro
Pensione invalidi civili totali313,91 euro
Pensione sordomuti313,91 euro 
Assegno mensile invalidi civili parziali313,91 euro
Indennità mensile frequenza minori313,91 euro
Indennità accompagnamento ciechi civili assoluti959,21 euro
Indennità accompagnamento invalidi civili totali e minori527,16 euro
Indennità comunicazione sordomuti261,11 euro
Indennità speciale ciechi ventesimisti217,64 euro
Lavoratori con drepanocitosi o talassemia major563,74 euro
Pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023: tabella con le prestazioni di invalidità e gli importi degli assegni

Come controllare i pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023?

Per controllare il pagamento della pensione di invalidità di agosto 2023 è possibile accedere al sito dell’INPS e, da qui, al proprio “Fascicolo previdenziale del cittadino”.

Una volta autenticati con una delle credenziali in vostro possesso (SPID, CIE o CNS), cliccate sul tasto “Approfondisci” accanto alla voce “Fascicolo previdenziale del cittadino”.

Quindi cliccate su “Utilizza lo strumento” e poi nell’elenco sulla sinistra selezionate, di seguito: “Prestazioni”, “Pensioni” e “Lista pensioni”. A questo punto cliccando su “Dettaglio 8/23” potrete visualizzare l’importo della vostra prestazione.

Pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023
Pagamenti della pensione di invalidità di agosto 2023: in foto alcune banconote e monete di euro.

Faq sulla pensione di invalidità

Riceverò anche la quattordicesima mensilità ad agosto 2023?

Non tutti i pensionati avranno diritto alla quattordicesima mensilità ad agosto 2023. Il Bonus viene erogato solo a determinate categorie di pensionati che rispondono a specifici requisiti di età, reddito e tipo di pensione. Ricorda, non viene riconosciuta sulla pensione di invalidità civile (spetta, invece, ai titolari di pensione di inabilità lavorativa e dell’Assegno ordinario di invalidità, se rientrano nei limiti reddituali).

Posso ricevere la quattordicesima se sto percependo l’indennità di frequenza?

No, non è possibile. L’indennità di frequenza non prevede l’erogazione della quattordicesima. Chi riceve l’indennità di frequenza non riceve neppure la tredicesima: la prestazione viene erogata per 12 mensilità e ha un importo, aggiornato al 2023, di 313,91 euro, con un limite reddituale pari a 5.391,88 euro annui.

Cosa si intende per limite di reddito?

Il limite di reddito è l’ammontare massimo di reddito che una persona può guadagnare per poter avere diritto alla pensione di invalidità. Superato questo limite, la persona potrebbe non essere più considerata idonea per ricevere tale beneficio.

Sono previste novità sugli aumenti delle pensioni per invalidi parziali?

Al momento, non sono previsti aumenti delle pensioni per invalidi parziali. Gli invalidi parziali, inoltre, sono stati esclusi dall’incremento al milione.

Come posso rimanere aggiornato sulle ultime notizie sull’invalidità civile?

Unisciti alla nostra community di Invalidità e Diritti per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie sull’invalidità civile. Puoi unirti al nostro gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul tuo cellulare. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.