Invalidità civile con artrite reumatoide: agevolazioni

Scopri quali agevolazioni economiche sono previste in presenza di una invalidità civile con artrite reumatoide.
 - 
09/06/2022

A quali agevolazioni dà diritto l’invalidità civile con artrite reumatoide? Quando è previsto il pagamento della pensione di invalidità? (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

Questa patologia infiammatoria autoimmune, cronica e altamente invalidante, a seconda della gravità, è collegata a percentuali di invalidità civile comprese fra il 33% (i casi meno gravi) al 100% (invalidità totale).

Per gli invalidi totali è prevista l’erogazione della pensione di inabilità e dell’assegno di accompagnamento, se il paziente ha perso la sua autonomia a causa dell’artrite: non più più compiere azioni quotidiane come camminare, mangiare o lavarsi.

Indice

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Invalidità civile con artrite reumatoide: i sintomi

Tra i sintomi più frequenti dell’artrite reumatoide ci sono:

  • rigidità mattutina prolungata;
  • dolore,
  • tumefazione articolare;
  • deformità articolari (che possono compromettere le capacità funzionali e di conseguenza la qualità della vita del paziente).

La patologia colpisce le piccole articolazioni, ma anche altri organi del corpo, come il cuore e i polmoni. Come anticipato, questa patologia invalidante dà diritto a specifici diritti e benefici economici. Nei prossimi paragrafi vedremo, in dettaglio, di cosa si tratta.

Leggi quali sono le agevolazioni previste con le malattie infiammatorie, con le patologie cardiache e con le malattie autoimmuni.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Artrite reumatoide: le articolazioni

Le articolazioni colpite più spesso dall’artrite reumatoide sono:

  • il polso, le articolazioni delle mani, la spalla, il gomito;
  • piedi, caviglia, ginocchio, l’anca.
  • in fase avanzata la patologia colpisce anche la colonna vertebrale.

Artrite reumatoide: gli organi

Fra gli organi che possono essere colpiti ci sono:

  • interstizio polmonare
  • sclere oculari
  • nervi periferici
  • pleura
  • cuore.

A causa di un’artrite reumatoide cronica possono insorgere o peggiorare anche altre patologie come le malattie cardiovascolari o l’ipertensione. Esplora la categoria “Salute” di Invaliditaediritti.it e leggi gli ultimi articoli: abbiamo approfondito quali sono i sintomi che possono rivelare l’insorgere di un infarto, di un ictus cerebrale e del diabete.

invalidita civile con artrite reumatoide

Come richiedere l’invalidità civile con artrite reumatoide

Per richiedere il riconoscimento dell’invalidità civile per l’artrite reumatoide, è possibile rivolgersi a un patronato o all’Ufficio invalidi civili dell’Asl che è competente sul territorio.

Ecco i documenti utili:

  • tessera sanitaria;
  • certificato introduttivo del medico di famiglia o dello specialista (per attestare la patologia);
  • autocertificazione in carta libera dove vengono indicate: cittadinanza, residenza, data e luogo di nascita e stato di famiglia;
  • fotocopia di un documento di identità;
  • codice fiscale;
  • foglio di prenotazione;
  • domanda in triplice copia formata dal paziente;
  • documentazione medica completa relativa alla patologia.

Leggi quali sostegni economici sono previsti per l’invalidità civile e cosa cambia percentuale per percentuale.

Invalidità civile con artrite reumatoide: cosa portare alla Commissione

Per ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile con l’artrite reumatoide, bisogna sottoporsi a specifici esami medici e portare alla commissione dell’INPS una documentazione clinica completa. Ecco di seguito alcune delle verifiche alle quali sottoporsi:

  • Esami di laboratorio:
    • Markers aspecifici dell’infiammazione (VES, PCR, Fibrinogeno, alfa2-globuline)
    • Emocromo (anemia)
    • Fattore Reumatoide
    • Anticorpi antinucleo (ANA) anticorpi anti-CCP
    • Transaminasi epatiche
    • Gammaglobuline
  • Indagini strumentali:
    • Radiografia convenzionale per evidenziare:
      • osteoporosi iuxta-articolare
      • tumefazioni dei tessuti molli
      • assottigliamento o scomparsa della rima articolare, pseudogeodi
      • erosioni articolari
      • sublussazioni o lussazioni articolari
  • Ecografia per evidenziare:
    • versamenti articolari
    • alterazioni della membrana sinoviale (specie a livello di ginocchio, anca, polso, spalla)
    • cisti poplitee
    • densitometria ossea
    • biopsia sinoviale
  • Cartelle cliniche di ricoveri anche per interventi chirurgici (Sinoviectomia, Osteotomia,
  • Artrodesi, Artroprotesi)
  • Visite specialistiche (follow-up)
  • Terapia attuale e pregressa: Sistemica, Intra-articolare, Fisica e riabilitativa

Il sito TheWam.net ha spiegato come prepararsi per la visita con la commissione medica.

Invalidità civile con artrite reumatoide: gradi di gravità e percentuali

Nelle tabelle Inps sono presenti quattro gradi di gravità per l’artrite reumatoide: da quello più lieve, per il quale viene riconosciuto il 20% di invalidità civile, a quello più grave che dà diritto al 100% di invalidità civile:

  • 1 – Artrite reumatoide: fisso 20%
  • 2 – Artrite reumatoide: minimo 21%, massimo 50%
  • 3 – Artrite reumatoide: minimo 51%, massimo 80%
  • 4 – Artrite reumatoide: minimo 81%, massimo 100%

Invalidità civile con artrite reumatoide: diritti e agevolazioni

Ecco le percentuali di invalidità civile con artrite reumatoide che danno diritto a delle agevolazioni:

  • fino al 33%: non si ha diritto a nessun agevolazione;
  • dal 34%: ausili e protesi relativi alla malattia invalidante;
  • dal 46%: iscrizione negli elenchi provinciali del lavoro e della massima occupazione per il collocamento mirato;
  • dal 51%: congedo straordinario non superiore ai 30 giorni l’anno (con l’autorizzazione del medico);
  • dal 67%: esenzione dal ticket sanitario per le prestazioni di assistenza specialistica o di diagnostica strumentale e di laboratorio; agevolazioni per graduatorie di case popolari, per il canone telefonico in base al reddito;
  • dal 74%: assegno mensile (se si rientra in determinati requisiti di reddito personale);
  • dal 75%: riconoscimento de due mesi di contributi figurativi per ogni anno di lavoro che è stato svolto dopo il riconoscimento della percentuale di invalidità;
  • al 100%: pensione di inabilità e assegno di accompagnamento se l’invalidità il paziente non è più in grado di deambulare e di compiere autonomamente le attività della normale vita quotidiana.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.