Come risolvere l’alitosi

Come risolvere l'alitosi: i sintomi, le cause e i rimedi per eliminare il problema dell'alito cattivo. Una condizione che riguarda il 50% della popolazione. L'alitosi può essere temporanea, periodica o cronica. Come intervenire, quali cibi evitare e quali sono le patologie che possono provocare il disturbo.
 - 
23/07/2022

Come risolvere l’alitosi: il problema dell’alito cattivo non riguarda poche persone, ma il 50% della popolazione. (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

Il sito Invalidità e diritti ha condiviso molti approfondimenti sulla salute. Se vuoi saperne di più sulla menopausa o sull’endometriosi, clicca questi due link, mentre in questo articolo si è parlato di malattie della pelle e di rimedi per risolverli. Due approfondimenti utili in questo periodo dell’anno sono: fa male fare il bagno dopo aver mangiato e cosa fare quando si ha un colpo di sole?

INDICE:

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e ricevi con WhatsApp, Telegram e Facebook tutti gli approfondimenti su invalidità, diritti e Legge 104.

L’alitosi è dunque una condizione diffusa e che spesso causa disagio. Vedremo in questo articolo quali sono i sintomi, le cause e i rimedi.

L’alitosi per molte persone può essere un disturbo temporaneo o periodico. Ma per altri è una condizione cronica. Può avere quindi delle incidenze negative anche nelle relazioni interpersonali.

Come risolvere l’alitosi: cause

Capita che quando si ha un alito cattivo si avverta anche un brutto sapore in bocca. Se il sapore non è dovuto a particelle di cibo intrappolate tra i denti, ma da un’altra causa, quel cattivo odore potrebbe ripresentarsi anche dopo che si sono lavati i denti.

Vediamo ora quali sono le cause dell’alitosi. Come vedremo possono essere diverse.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Come risolvere l’alitosi: igiene orale

La prima e la più ovvia è quella che riguarda la scarsa igiene orale. In questo caso i batteri scompongono le particelle di cibo incastrate tra i denti o nella bocca. La combinazione tra i batteri e il cibo in decomposizione produce un odore sgradevole.

In questo caso è opportuno spazzolare i denti e usare il filo interdentale per eliminare i resti del cibo prima che marcisca. (Dolori mestruali: rimedi naturali)

Poi spazzolare di nuovo, anche la placca, che è una sostanza appiccicosa che si accumula sui denti ed è un’altra causa dell’alitosi. Oltretutto l’accumulo di placca può provocare malattie parodontali.

Come risolvere l’alitosi: alimenti e bevande

Un’altra causa piuttosto comune di alitosi è legata a determinati cibi, come quelli con odori forti o l’aglio e la cipolla. Cosa succede quando ingeriamo questo cibo: lo stomaco assorbe gli oli degli alimenti durante la digestione. Gli oli passano poi nel flusso sanguigno fino ai polmoni.

Tutto questo causa il cattivo odore nell’alito. E può essere avvertito dagli altri fino a un massimo di 72 ore. (Cosa fare quando hai mal di gola)

L’alitosi può anche essere generata da bevande che hanno odori forti, come il caffè.

Come risolvere l’alitosi: sigarette e bocca asciutta

Ovviamente anche il fumo delle sigarette e dei sigari può causare un cattivo dell’alito. Ma non solo: secca la bocca, cosa che può peggiorare l’alito cattivo.

È un problema quando non si crea abbastanza saliva (secchezza delle fauci). La saliva infatti aiuta a mantenere la bocca pulita e riduce l’alitosi.

La secchezza delle fauci può essere un problema in questi casi:

  • se c’è un disturbo alle ghiandole salivari;
  • se si dorme a bocca aperta;
  • se si assumono determinati farmaci (come, tra gli altri, quelli per la pressione alta).

Come risolvere l’alitosi: malattie gengivali

La malattia gengivale (parodontale) può essere causata dalla mancata o ritardata rimozione della placca dai denti. Con il passare del tempo la placca si indurisce e diventa tartaro che non può essere rimosso dallo spazzolino, anzi, provare a farlo causa ulteriore irritazione alle gengive.

Ma non solo, il tartaro può provocare la formazione di tasche o piccole aperture nell’area tra i denti e le gengive. E lì si accumulano batteri e placca dentale, causando una forte alitosi.

(Cosa fare quando hai mal di testa)

Come risolvere l’alitosi: altre patologie

Possono causare l’alitosi anche queste patologie:

  • bronchite cronica;
  • infezione al sistema respiratorio inferiore o superiore;
  • tonsillite;
  • insufficienza renale;
  • patologie del fegato;
  • diabete;
  • apnea notturna;
  • disturbo da reflusso esofageo (che è tra le cause più comuni di alitosi).

Come risolvere l’alitosi?

E vediamo come si può risolvere o ridurre l’alitosi.

Se l’alito cattivo è causato dall’accumulo di placca, potrebbe essere sufficiente una pulizia dentale. Se la causa è invece una malattia parodontale la pulizia dei denti dovrà essere profonda.

Il dentista potrebbe anche consigliare in questi casi di utilizzare un prodotto per la saliva o di bere molta acqua se a causare l’alitosi è la bocca secca.

Se invece la causa è da una patologia (come ad esempio un disturbo renale) sarà invece necessario intervenire direttamente su quella malattia.

Come prevenire l’alitosi: rimedi

Bisogna lavare i denti due volte al giorno, facendo però attenzione a non spazzolare troppo.

È consigliabile usare il filo interdentale una volta al giorno, facendo attenzione a inserirlo tra tutti i denti.

Può aiutare anche il colluttorio antimicrobico, che elimina i batteri.

È necessario usare lo spazzolino da denti anche sulla lingua, i batteri possono accumularsi anche lì.

Come prevenire l’alitosi: idratazione

Restare idratati può aiutare a eliminare o prevenire l’alito cattivo. Bere acqua, oltre a eliminare le particelle di cibo e mantenere la bocca umida.

Per chi fuma: l’unica soluzione è smettere per evitare di avere l’alito cattivo.

Come risolvere l’alitosi?

Come prevenire l’alitosi: abitudini

Questa è la routine da inserire nella tua vita per prevenire o eliminare l’alitosi:

  • pulire quotidianamente denti, dentiere e protesi;
  • sostituire il vecchio spazzolino con uno nuovo ogni 3 mesi;
  • effettuare ogni sei mesi una pulizia dentale.

Chi ha letto questo articolo si è interessato anche:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1