/ Come rendere la casa accessibile alle persone con disabilità
  / Come rendere la casa accessibile alle persone con disabilità

Come rendere la casa accessibile alle persone con disabilità

È importante rendere la casa accessibile alle persone con disabilità: possono bastare piccoli accorgimenti per migliorare la vivibilità di una abitazione per chi ha difficoltà motorie o problemi di vista. Nel post alcuni consigli che potrebbero rivelarsi molto utili.
 - 
14/09/2023

Come rendere la casa accessibile alle persone con disabilità grazie a piccoli accorgimenti e una spesa molto ridotta? I consigli sono rivolti a chi ha una mobilità ridotta o per chi ha perso la vista. Ovvero a chi può avere maggiori difficoltà a spostarsi all’interno di un appartamento. (scopri le ultime notizie su Legge 104, invalidità civile, categorie protette, diritto del lavoro, sussidi, offerte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Rendere la casa accessibile alle persone con disabilità: rampa d’ingresso

La rampa d’ingresso è una soluzione fondamentale per superare la barriera degli scalini all’ingresso della casa. Questo accorgimento è essenziale, in particolare, per chi utilizza una carrozzina.

  • Materiali consigliati: legno, cemento o alluminio.
  • L’aggiunta di strisce antiscivolo è fondamentale per prevenire possibili incidenti.
  • Se possibile, optare per una rampa portatile, che può essere facilmente rimossa o posizionata a seconda delle esigenze.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Come allargare le porte per chi è sulla carrozzina

Le porte sono un altro elemento chiave nella casa per chi ha problemi di mobilità. Per consentire un facile passaggio, è essenziale che queste siano sufficientemente larghe.

Acquista la nostra Guida Completa ai Permessi della Legge 104 oppure approfitta del pacchetto premium da 2 guide. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

  • Larghezza ideale: almeno 80 cm.
  • In presenza di porte strette, i cardini girevoli possono garantire quei pochi centimetri in più necessari.
  • Nei bagni di piccole dimensioni, è consigliabile installare porte che si aprono verso l’esterno.

A proposito di porte e d’ingressi verifica come avere un cancello automatizzato con la 104.

Migliorare l’accessibilità agli interruttori

L’accessibilità agli interruttori è fondamentale per garantire autonomia all’interno della casa.

  • Posizione ideale: posizionare interruttori della luce e del termostato più in basso.
  • Una soluzione moderna potrebbe essere l’installazione di lampade intelligenti con controllo da remoto.
  • Preferire sempre interruttori a due vie a quelli a una via.

Facilitare l’uso del bagno

Il bagno è uno degli ambienti chiave per le persone con disabilità. Adattarlo correttamente può fare la differenza nella vita quotidiana.

Seduta e supporti

Come già suggerito, sostituire la seduta tradizionale con una adatta alla carrozzina o optare per un sedile rialzato può essere un grande aiuto. Le barre di supporto offrono stabilità durante l’utilizzo delle varie strutture del bagno.

Pavimenti e accessibilità

Un pavimento antiscivolo è essenziale per ridurre il rischio di cadute. Un ingresso più ampio permette l’accesso anche con carrozzina.

WC, bidet e altri sanitari

WC e bidet specifici per i disabili sono più alti e ergonomici. Alcuni modelli offrono anche la funzione di bidet integrata, semplificando ulteriormente l’uso.

Doccia e vasca: rendere la doccia accessibile significa avere un ingresso semplice e senza ostacoli, come un piatto a filo pavimento. Un sedile ribaltabile e delle maniglie possono agevolare il trasferimento.

Lavandino: è importante che il lavandino sia accessibile dalla sedia a rotelle, quindi senza mobili che intralcino nello spazio inferiore. Uno specchio inclinabile è un dettaglio che può fare la differenza.

Meglio le maniglie che si possono tirare

Le maniglie da tirare rappresentano una soluzione ottimale per chi, come persone con disabilità o anziani, può trovare scomode le maniglie tradizionali delle porte. Queste maniglie, oltre ad essere economiche e semplici da installare, sono utili per tutti e garantisco sicurezza, specialmente in presenza di persone con disabilità motorie.

Per coloro che hanno problemi di mobilità, è essenziale avere una disposizione adeguata degli oggetti nella casa. Prendendo come esempio la cucina, gli oggetti di uso quotidiano, come piatti o asciugamani, dovrebbero essere posizionati negli armadi più bassi, rendendoli facilmente accessibili. Inoltre, l’adozione di ripiani regolabili o estraibili potrebbe essere una soluzione pratica e funzionale.

Potrebbe interessarti un articolo che spiega anche come organizzare una vacanza per persone con disabilità.

Disporre i mobili in modo funzionale

Per chi ha una disabilità, ogni centimetro conta. È essenziale spostare i mobili in modo da dare lo spazio necessario a chi usa sedia a rotelle o deambulatori. Mantieni una distanza di almeno 80 cm tra i mobili per permettere una facile circolazione.

Camera da letto per disabili

La camera da letto dovrebbe essere un rifugio sicuro. Assicurati di avere:

  • Almeno 70-95 cm di spazio tra i mobili e tra questi e il muro.
  • 150-170 cm di spazio di rotazione vicino al letto.
  • Letto non superiore ai 50 cm di altezza.
  • Sollevatore in caso di necessità.

Cucina accessibile per disabili

La cucina dovrebbe essere organizzata per garantire l’accessibilità. Assicurati che:

  • Gli elementi siano a un’altezza raggiungibile.
  • Ci sia spazio sufficiente per la mobilità.

Soggiorno accessibile per disabili

Nel soggiorno, considera:

  • Mobili sospesi a almeno 35 cm da terra.
  • Evita i mobili troppo bassi o difficili da raggiungere.

Nell’armadio le aste sistemate in basso

Rendere l’armadio accessibile significa avere le aste dell’armadio ad un’altezza di circa sei piedi dal pavimento.

Tappeti e moquette? Meglio eliminarle

Evita tappeti e moquette spessi che possono causare problemi. Opta invece per pavimenti in legno duro, piastrelle o vinile.

Come semplificare il trasferimento da un letto a una sedia

Utilizza un sollevatore meccanico o un paranco per assistere nel trasferimento.

Dove sistemare la carrozzina dopo l’uso

Organizza spazi specifici per riporre la sedia a rotelle quando non è in uso. La prevenzione è la chiave per evitare incidenti notturni!

In conclusione, con una pianificazione accurata, rendere la tua casa accessibile può essere sia funzionale che esteticamente gradevole, migliorando notevolmente la vita quotidiana delle persone con disabilità.

Come rendere la casa accessibile alle persone con disabilità
Nella foto una ragazza con disabilità nel suo appartamento.

FAQ (domande e risposte)

Come posso rendere l’ingresso della casa accessibile con una rampa?

L’ingresso principale rappresenta spesso la prima barriera per le persone in sedia a rotelle, specialmente se ci sono gradini. Per rendere l’ingresso accessibile, potete costruire una rampa in legno, cemento o alluminio. Idealmente, sulla rampa dovrebbero essere applicate strisce antiscivolo per evitare scivolamenti accidentali. Esistono diverse tipologie di rampe, tra le quali la rampa portatile risulta particolarmente pratica perché può essere aperta e riposta all’occorrenza.

Quali sono i consigli per adattare le porte di casa alle persone in sedia a rotelle?

Per garantire una libera circolazione alle persone in sedia a rotelle, le porte dovrebbero avere un’apertura di almeno 80 cm. Se le porte esistenti sono troppo strette, potete considerare l’uso di cerniere girevoli per guadagnare qualche centimetro in più. In particolare, per i bagni piccoli, sarebbe utile installare porte che si aprano verso l’esterno.

Come rendere gli interruttori della casa più accessibili per le persone con disabilità?

Gli interruttori della luce e del termostato dovrebbero essere posizionati a un’altezza facilmente accessibile. Si potrebbe considerare l’opzione di abbassarli. L’aggiunta di interruttori a due vie, invece di quelli a una via, risulta più pratica. Inoltre, per una maggiore comodità, è possibile installare lampade intelligenti con controllo remoto.

Quali modifiche posso apportare al bagno per renderlo più sicuro per le persone con disabilità?

Il bagno è una zona ad alto rischio per cadute e incidenti. Per renderlo sicuro, potete:

  • Sostituire il WC tradizionale con uno più alto, adatto alle sedie a rotelle o aggiungere un sedile rialzato.
  • Installare barre di supporto per fornire stabilità.
  • Prevedere un ingresso più ampio e un pavimento antiscivolo.
  • Per la doccia, se è rialzata, sostituirla con una a filo pavimento e montare un doccino regolabile. All’interno, includere un sedile ribaltabile e maniglioni d’appoggio.
  • Per la vasca, effettuare un taglio sul lato e aggiungere una seduta con maniglione d’appoggio.

Come adattare la cucina e il soggiorno di casa per renderli accessibili alle persone in sedia a rotelle?

Nella cucina:

  • Posizionate oggetti di uso quotidiano in armadietti inferiori o prevedete ripiani regolabili ed estraibili.
  • Assicuratevi che ci sia spazio sufficiente per muoversi liberamente.
  • Togliete mobili che impediscono l’accesso al lavandino e optate per tubazioni nascoste.

Nel soggiorno:

  • Spostate i mobili per garantire uno spazio di almeno 80 cm tra di loro, permettendo una libera circolazione.
  • Optate per mobili sospesi, come librerie e contenitori, ad un’altezza di almeno 35 cm da terra per facilitare l’accesso a chi usa la sedia a rotelle.

Questi sono solo alcuni dei consigli tratti dal testo fornito per rendere la vostra casa più accessibile. L’obiettivo è garantire un’abitazione sicura, comoda e pratica per chi ha limitazioni nella mobilità.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Legge 104:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1