Legge 104 con accompagnamento: le agevolazioni

Scopri a quali agevolazioni garantisce la Legge 104 con accompagnamento e quando è possibile beneficiarne.
 - 
6/10/22

Legge 104 con accompagnamento: in questo articolo vedremo quando queste due misure di sostegno alle persone con disabilità possono essere percepite insieme (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

L’indennità di accompagnamento, come ricorda la guida completa di Invaliditaediritti.it, viene riconosciuta alle persone con disabilità totale che hanno bisogno di assistenza per svolgere le azioni della vita quotidiana, le agevolazioni della Legge 104 vengono riconosciute dopo una visita di accertamento dell’handicap da parte della commissione preposta dell’Asl.

I benefici della Legge 104 includono la possibilità di effettuare l’acquisto di articoli o il pagamento dei servizi che agevolano la persona con disabilità o i familiari che se ne prendono cura.

INDICE:

Legge 104 con accompagnamento: spettano insieme?

Legge 104 con accompagnamento. Le persone con un handicap grave e titolari della Legge 104 possono richiedere l’indennità di accompagnamento, ma è necessario che siano giudicate non autosufficienti, quindi bisognose di assistenza per svolgere azioni della vita quotidiana come camminare, lavarsi e mangiare.

Da questa premessa, appare subito evidente come una persona affetta da un handicap grave possa beneficiare delle agevolazioni garantite dalla Legge 104, ma non dell’indennità di accompagnamento.

Entrambe queste due misure di sostegno alla disabilità, vengono riconosciute dopo apposite visite mediche, che devono accertare le condizioni di salute di chi ne fa richiesta.

Scopri a quali esenzioni per tasse e tributi garantisce la Legge 104.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Requisiti accompagnamento

L’indennità di accompagnamento, come ricorda la guida completa di Invaliditaediritti.it, viene erogata dall’INPS a chi soddisfa questi requisiti:

  • riconoscimento dell’inabilità totale e permanente (100%);
  • riconoscimento dell’impossibilità a deambulare autonomamente senza l’aiuto permanente di un accompagnatore;
  • riconoscimento dell’impossibilità a compiere autonomamente gli atti quotidiani della vita senza un’assistenza continua;
  • residenza stabile e abituale sul territorio nazionale;
  • cittadinanza italiana;
  • per i cittadini stranieri comunitari: iscrizione all’anagrafe del comune di residenza;
  • per i cittadini stranieri extracomunitari: permesso di soggiorno di almeno un anno (art. 41 TU immigrazione).

Leggi quali sono le malattie che di solito danno diritto all’accompagnamento.

Legge 104 con accompagnamento: agevolazioni e importi

Legge 104 con accompagnamento. Per il 2022 l’indennità di accompagnamento viene erogata per 12 mensilità da 525,17 euro ciascuna e inizia a decorrere (non a essere pagata) dal primo giorno del mese successivo a quello della domanda. Il pagamento dell’accompagnamento viene sospeso in caso di ricovero della persona assistita in una struttura a totale carico dello Stato per un periodo superiore ai 29 giorni.

La Legge 104 garantisce alcune agevolazioni, come l’Iva agevolata al 4% e la detrazione Irpef del 19% per l’acquisto di veicoli, sussidi, materiale editoriale e apparecchi elettronici che possano supportare la persona con invalidità o i familiari che se ne prendono cura.

Per beneficiare dell’indennità di accompagnamento bisogna sottoporsi a una visita di accertamento della commissione medica competente dell’Asl locale.

legge 104 con accompagnamento agevolazioni
Legge 104 con accompagnamento: agevolazioni

La prestazione è incompatibile con sostegni simili concessi per un’invalidità riconducibile a cause di guerra, lavoro o servizio. Il cittadino può, però, scegliere il trattamento economico che ritiene più favorevole.

L’indennità di accompagnamento è, invece, compatibile con lo svolgimento dell’attività lavorativa, dipendente o autonoma. L’assistito, inoltre, può anche essere titolare di una patente speciale.

L’indennità di accompagnamento è poi cumulabile con l’indennità di comunicazione e l’indennità di accompagnamento per i ciechi assoluti, ma solo se le due indennità sono state concesse per delle distinte minorazioni, ognuna delle quali deve essere relativa a differenti stati di invalidità (pluriminorati).

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.