Doppio bonus 150 euro con invalidità e Rdc?

Bonus 150 euro con invalidità e Rdc? È doppio? Vediamo insieme se spettano due sussidi ai pensionati invalidi percettori del Reddito di cittadinanza.
 - 
21/09/2022

Doppio Bonus 150 euro con invalidità e Rdc? A chi percepisce contemporaneamente le due prestazioni spettano due accrediti oppure no? Ne parliamo in questo approfondimento (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

INDICE:

Bonus 150 euro: a chi spetta?

Il Governo Draghi ha emesso l’ultimo Decreto Aiuti del suo mandato, inserendo il Bonus 150 euro nell’elenco delle misure previste a sostegno delle famiglie e delle imprese alle prese con il caro energia e l’aumento dei costi.

Il Bonus 150 euro, come il suo predecessore, il Bonus 200 euro, verrà erogato a pensionati, lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e ad altre categorie di beneficiari, con molta probabilità nel mese di novembre.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Per ottenerlo è necessario avere un reddito, relativo all’anno di imposta 2021, non superiore a 20.000 euro lordi.

Nel calcolo del reddito personale Irpef non concorrono:

  • contributi previdenziali e assistenziali;
  • trattamenti di fine rapporto;
  • reddito della casa di abitazione;
  • competenze arretrate sottoposte a tassazione separata.

Inoltre, in base alla categoria di beneficiari, è necessario rispettare questi requisiti:

  • Lavoratori dipendenti pubblici e privati, in presenza di un un reddito imponibile inferiore a 1.538 euro nel corso del mese di novembre 2022;
  • Pensionati, se titolari di un qualsiasi trattamento di pensione, come la pensione di vecchiaia o di anticipata, gli invalidi civili, i titolari di assegno sociale e pensione sociale e dell’indennità di accompagnamento;
  • Disoccupati in Naspi e Dis-Coll, che hanno ricevuto la disoccupazione nel corso del mese di novembre 2022;
  • Dottorandi e gli assegnisti di ricerca, che risultano iscritti alla gestione separata e con contratti attivi alla data del 18 maggio 2022;
  • Lavoratori stagionali dello spettacolo e dello sport, con almeno 50 giornate lavorate nell’anno 2021;
  • Titolari di contratto di lavoro occasionale con redditi superiori a 5.000 euro, iscritti alla gestione separata e con almeno un contributo mensile pagato presso la Gestione separata INPS;
  • Incaricati alle vendite a domicilio con partita iva attiva, iscritti alla gestione separata e reddito superiore a 5.000 euro.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Bonus 150 euro agli invalidi: quando arriva?

Il Bonus 150 euro verrà erogato a circa 22 milioni di persone, una soglia di beneficiari sicuramente più ridotta rispetto a quella che ha beneficiato del Bonus 200 euro in estate.

Come detto, il sussidio spetta ai pensionati residenti in Italia, con un reddito non superiore a 20.000 euro lordi relativo all’anno di imposta 2021.

Oltre ai titolari di prestazioni previdenziali, il Bonus 150 euro spetta pure ai titolari di:

Il trattamento deve avere decorrenza a partire dal 1° ottobre 2022.

I pensionati invalidi civili o ciechi civili o sordomuti non devono presentare alcuna domanda per vedersi erogare il Bonus 150 euro: questo verrà caricato nel cedolino di novembre 2022, accreditato sui conti correnti, sui libretti postali o sulla Poste Pay Evolution oppure pronto a essere riscosso in contanti assieme alla pensione di novembre.

Bonus 150 euro
Bonus 150 euro con invalidità e Rdc? È doppio?

Doppio Bonus 150 euro con invalidità e Rdc?

Ma cosa accade se in una famiglia sono presenti persone che percepiscono una o più prestazioni di invalidità, e che quindi hanno diritto al Bonus 150 euro, e contemporaneamente sono percettori del Reddito di cittadinanza?

La risposta è netta e perentoria: come avvenuto per il Bonus 200 euro, anche il Bonus 150 euro spetterà soltanto per le prestazioni di invalidità civile e non sul Reddito di cittadinanza.

Quindi, il beneficiario pensionato, invalido civile e percettore del Reddito di cittadinanza riceverà soltanto un Bonus 150 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1