Permessi legge 104: può chiederli chi non è familiare?

La normativa permette ai lavoratori che assistono un portatore di handicap grave di fruire di 3 giorni di permessi retribuiti mensili. Ma è possibile fruire dei permessi con la Legge 104 per chi non è familiare? Scoprilo in questo articolo.
 - 
25/9/23

Solo chi assiste una persona disabile grave ha diritto a richiedere i permessi retribuiti? La normativa prevede i permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare? (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sulla Legge 104. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste).

Se hai bisogno di prenderti cura di un familiare disabile grave, devi rientrare in uno dei gradi di parentela previsto dalla Legge 104/1992 e i precedenti beneficiari devono essere mancanti, deceduti o impossibilitati a farlo.

Questo vuol dire che i familiari, eccezionalmente anche entro il terzo grado di parentela, possono assistere un parente disabile grave e ottenere le agevolazioni lavorative previste dalla Legge 104 (permessi retribuiti e congedo straordinario).

Ma è possibile richiedere i permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare? Solo in caso. Vediamo qual è.

Indice

Permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare

I permessi con la Legge 104 per chi non è familiare spettano per primi agli stessi lavoratori disabili gravi.

Ci spieghiamo meglio: se il portatore di handicap svolge un’attività lavorativa, il diritto di fruire dei 3 permessi retribuiti mensili (frazionabili anche a ore) è concesso prima di tutto a lui.

Poi, se c’è anche un familiare che lo assiste e se ne prende cura, può nello stesso tempo fare richiesta dell’agevolazione.

Se invece la persona con disabilità grave non lavora ma ha ottenuto la legge 104, usufruirà di tutte le agevolazioni fiscali previste dalla normativa e i permessi potranno ugualmente essere richiesti dal familiare che lo assiste.

In sintesi: i permessi con la Legge 104 per chi non è familiare spettano solo al lavoratore portatore di handicap grave. Non spettano ad amici o altre figure non familiari, nel caso in cui non sia presente alcuno di questi nella lista dei parenti previsti dalla normativa.

A questo punto, vediamo quali sono i familiari che possono godere dell’agevolazione.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste.

Permessi con la Legge 104 per chi non è familiare: chi non viene considerato familiare di un portatore di handicap?

Abbiamo visto che è lo stesso portatore di handicap, se lavoratore, a poter fruire dei permessi con la Legge 104 per chi non è familiare.

I familiari, invece, possono richiedere l’agevolazione se sono:

  • coniuge lavoratore dipendente;
  • parenti o affini entro il secondo grado lavoratori dipendenti: figli, nonni, nipoti, fratelli, suoceri, generi, nuore, cognati del soggetto disabile con lui conviventi;
  • parenti o affini entro il terzo grado dei lavoratori dipendenti: zii, nipoti, bisnonni, bisnipoti nel caso in cui genitori o coniuge siano ultrasessantacinquenni ovvero in caso di mancanza, decesso o patologie invalidanti degli altri soggetti sopra individuati.

Questo è l’ordine di priorità con cui i familiari possono fruire della Legge 104. Per chi non è un familiare, l’agevolazione spetta solo, come abbiamo detto, allo stesso lavoratore disabile.

In questo articolo ti spieghiamo come chiedere i permessi 104 per se stessi e in cosa consiste nel dettaglio l’agevolazione.

Permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare del disabile, ma solo a queste categorie di lavoratori

Abbiamo visto che i permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare di una persona disabile grave spettano solo al lavoratore portatore di handicap.

Non a tutti i lavoratori, però, ma solo a quelli del settore pubblico e privato con contratto individuale di lavoro dipendente, inclusi quelli in modalità part-time.

Sono quindi esclusi:

  • lavoratori autonomi e parasubordinati;
  • lavoratori agricoli a tempo determinato occupati in giornata;
  • lavoratori a domicilio;
  • lavoratori addetti al lavoro domestico e familiare.

Leggi anche se i permessi con la Legge 104 scadono e in quali casi è previsto il rinnovo: regole e procedure.

Permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare
Permessi legge 104: può chiederli chi non è familiare?

Permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare: quali altri requisiti per i non familiari

Per richiedere i permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare, non basta solo appartenere a una delle categorie di lavoratori elencate nel paragrafo precedente, ma è necessario possedere altri requisiti, ovvero:

  • non essere ricoverati a tempo pieno. Per ricovero a tempo pieno si intende quello per le intere 24 ore presso strutture ospedaliere o simili, pubbliche o private, che assicurano assistenza sanitaria continuativa.

Se la Commissione ASL non ha ancora rilasciato il certificato di disabilità grave, è possibile presentare una certificazione provvisoria rilasciata da un medico specialista nella patologia denunciata, in servizio presso l’ASL, che attesti la situazione di gravità.

Legge 104 e ricovero: scopri tutte le regole previste dalla normativa quando l’assistito è in ospedale.

Come richiedere i permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare?

Puoi richiedere i permessi con la Legge 104 per chi non è un familiare in tre modi differenti:

  • presso un patronato o CAF;
  • chiamando il Contact center INPS al numero 803 164 da rete fissa o 06 164 164 da cellulare.

104 con domanda online: dai permessi al ricorso, ecco una panoramica su come richiedere le agevolazioni della Legge 104.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Legge 104:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.