Lettera di presentazione disabili: esempi e consigli

Ti mostriamo due esempi di lettera di presentazione per persone con disabilità da allegare al Cv disabili: il tuo biglietto da visita per cercare un lavoro in base alle tue capacità residue.
 - 
04/02/2023

Quali informazioni deve contenere una lettera di presentazione per persone con disabilità? Come deve essere scritta? A quale tipo di Cv disabili deve essere allegata? (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

La lettera di presentazione per persone con disabilità deve essere sempre allegata al Cv disabili.

Questa, deve contenere delle informazioni generali, che poi saranno approfondite nel Cv, e deve mettere in chiaro fin da subito che sei una persona con disabilità, in  modo da far conoscere alla aziende la possibilità di poterti inserire nelle quote di riserva (sempre che abbiano l’obbligo) o di verificare immediatamente se possono esserci mansioni compatibili con le tue capacità residue.

In questo articolo ti mostriamo due tipi di lettera di presentazione: una generale, che puoi inviare alle aziende di cui ritieni ci possa essere possibilità di inserimento lavorativo, e una specifica, ovvero nel caso in cui debba rispondere a un’inserzione di lavoro.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Alla fine, ti spiegheremo anche come va compilato il Cv, con tutte le informazioni più importanti che devono essere contenute.

INDICE

Come si scrive una lettera di presentazione per persone con disabilità?

Iniziamo subito mettendoti a disposizione due modelli di lettera di presentazione per persone con disabilità.

La prima la puoi utilizzare per mandarla alle aziende per le quali ritieni ci possa essere la possibilità di inserirti lavorativamente, ed è questa:

La seconda, è indirizzata a una inserzione di lavoro specifica alla quale vuoi rispondere, ed è quella di seguito:

Vediamo quindi perché va scritta una lettera di presentazione e perché deve contenere subito determinate informazioni.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Perché scrivere una lettera di presentazione per persone con disabilità?

La lettera di presentazione per persone con disabilità deve mettere subito in chiaro le competenze che possiedi e che possono essere in linea con quelle ricercate dall’azienda a cui sottoponi il tuo Cv, e la tua condizione di disabilità.

È necessario che l’azienda sia subito a conoscenza del tuo tipo di disabilità per due motivi:

  1. Se non è interessata ad assumere una persona disabile o se non ha mansioni da attribuire in base al tuo tipo di disabilità, non ti contatterà per un colloquio.
  2. Se l’azienda non deve ottemperare all’obbligo delle quote di riserva e non ha mansioni attinenti con la tua disabilità, tu non perderai tempo inutile, vagando da un luogo all’altro nella speranza che qualcuno valuti solo la tua esperienza e la tua competenza.

È inutile girare attorno all’argomento. Nel senso che purtroppo, in Italia, l’assunzione delle persone disabili non è ancora pienamente vista come possibilità di sviluppo dell’azienda e di crescita umana e personale dei dipendenti della stessa.

Anche chi deve assolvere all’obbligo di assunzione, cerca spesso escamotage per non assumere le persone disabili, essendo disposta anche a pagare le sanzioni che la legge prevede per non aver ottemperato all’obbligo: ne abbiamo parlato in questo articolo.

Quindi: visto che Invalidità e diritti è sempre dalla parte del disabile e dei suoi diritti, non vogliamo alimentare false speranze, ma vogliamo metterti nella condizione di poterti far valere, senza però perdere tempo.

Tanto, stai tranquillo che chi ha necessità di ottemperare all’obbligo delle quote di riserva o è aperto a valutare candidature di persone con disabilità, ti contatterà. E a quel punto, saprai di avere una reale opportunità di lavoro.

Chiarezza fin da subito, quindi. Vediamo come essere chiari.

I datori di lavoro pubblici e privati hanno l’obbligo di assumere persone disabili di cui alla Legge n. 68/99. In questo articolo vediamo quali sono i criteri per calcolare la quota di riserva.

Cosa deve contenere una generica lettera di presentazione per persone con disabilità?

Per “generica” lettera di presentazione per persone con disabilità, ci riferiamo a una lettera da allegare al Cv e che puoi mandare a tutte le aziende indistintamente, anche se non rispondi a un’inserzione.

Ovviamente, ti consigliamo di scegliere delle aziende in cui puoi dimostrare di avere le competenze per poterci lavorare.

Per esempio, se hai un diploma di maestra, non manderai un Cv con lettera di presentazione a un’azienda di autotrasporti. Puoi inviarla, invece, alle cooperative o alle associazioni che si occupano di bambini, oppure agli asili privati, solo per fare degli esempi.

È necessario che, nella lettera di presentazione, faccia riferimento al tuo tipo di disabilità, soprattutto se la tua condizione prevede l’utilizzo di ausili e protesi. Questo, perché l’azienda deve sapere se può affidarti determinate mansioni e se ha, all’interno dell’azienda, i mezzi necessari per soddisfare le tue esigenze.

Attenzione: non devi andare per forza nello specifico. Nel senso che non devi nominare la tua malattia o descrivere il tuo handicap. Puoi anche solo accennarlo per grandi linee.

Se sei iscritto alle categorie protette, puoi decidere di inserire o meno questa informazione. Ti spieghiamo perché.

La normativa prevede diverse convenzioni per l’inserimento lavorativo di persone con disabilità che incentivano le aziende ad assumere i disabili, oltre che a facilitarle nel raggiungimento degli obblighi previsti dalla normativa in materia di assunzioni. Scoprile nel dettaglio.

Nella lettera di presentazione per persone con disabilità va inserita l’iscrizione alle categorie protette?

Non è obbligatorio inserire nella lettera di presentazione per persone con disabilità l’informazione in merito all’appartenenza alle categorie protette.

Anche se sei iscritto alle categorie protette, infatti, non devi essere per forza assunto tramite collocamento mirato. Puoi benissimo presentarti alle aziende senza dare informazioni sulla tua disabilità o addirittura neanche citandola (questo, ovviamente, quando non è palesemente visibile).

Quando si tratta di grandi aziende, con un numero superiore ai 15 dipendenti e che quindi hanno l’obbligo di assunzione nelle quote di riserva, è consigliabile inserire il riferimento all’iscrizione alle categorie protette.

Nel dettaglio, sono queste le diciture da inserire:

Appartenente alle categorie protette in base alla Legge 68 del 1999

Iscritto all’elenco del collocamento obbligatorio in base alla Legge 68 del 1999

Riserva di posti per invalidi civili, cosa significa? Sono uno strumento importante per trovare una occupazione. Come iscriversi nell’elenco delle categorie protette, cos’è il collocamento mirato e come funziona, tutti gli obblighi dei datori di lavoro.

Lettera di presentazione per persone con disabilità
Lettera di presentazione disabili: esempi e consigli. Nella foto: un uomo legge un curriculum

Cosa deve contenere una “specifica” lettera di presentazione per persone con disabilità?

Con “specifica” lettera di presentazione per persone con disabilità, invece, ci riferiamo a un tipo di lettera scritta per rispondere a una determinata inserzione di lavoro.

Ci spieghiamo meglio: hai letto un’inserzione di lavoro su un giornale o su Internet e ritieni di avere le competenze per ricoprire il ruolo che l’azienda sta cercando.

A quel punto, risponderai in maniera mirata, mettendo subito in rilevanza, nella lettera, le tue competenze in merito proprio a quel ruolo che l’azienda sta ricercando.

Anche in questo caso, farai presente la tua condizione di disabilità, senza andare necessariamente nel dettaglio, e potrai decidere se inserire il riferimento all’appartenenza alle categorie protette o meno.

Quindi: in questo tipo di lettera, concentrati su quelle che sono le competenze richieste e indica quelle che hai, in attinenza proprio alla figura ricercata, rimandando alla conoscenza di tutte le altre competenze ed esperienze lavorative con la lettura del Cv in allegato.

A questo punto ti chiederai: ma come deve essere scritto un Cv disabili?

In questo articolo ti spieghiamo chi decide l’idoneità al lavoro di un disabile e cosa deve fare un datore di lavoro per permettergli di essere ricollocato.

La lettera di presentazione per persone con disabilità va allegata a un Cv?

Sì, la lettera di presentazione per persone con disabilità è praticamente l’introduzione a quello che viene definito il “biglietto da visita” principale, che è il Cv.

Una buona lettera di presentazione deve incuriosire il responsabile di un’azienda e soprattutto lo deve stimolare ad approfondire le competenze che hai, grazie alla lettura del Cv in allegato che manderai.

Senza una buona lettera di presentazione per persone con disabilità, hai poche possibilità che venga poi letto anche il tuo Cv.

Il Cv, poi, deve essere impostato in un certo modo e deve anch’esso contenere delle informazioni importanti.

Per sapere tutto su come si scrive un Cv disabili e su cosa deve contenere, ti rimandiamo alla lettura del nostro articolo dedicato: Cv per categorie protette: come compilarlo.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.