Bonus 200 euro invalidi civili: su quali prestazioni?

Bonus 200 euro agli invalidi civili: ecco le categorie interessate dal contributo, i requisiti e le date di pagamento.
 - 
9/12/22

Bonus 200 euro agli invalidi civili. Per un momento si è temuto che fossero esclusi dal contributo, invece anche le persone con invalidità ne hanno diritto. Vediamo allora per quali prestazioni è valido il bonus 200 euro (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

Indice

Bonus 200 euro agli invalidi civili: a chi spetta

Il bonus 200 euro è un contributo una tantum introdotto all’interno del Decreto Aiuti dal governo Draghi, con lo scopo di alleviare parzialmente il rincaro dovuto alla guerra in Ucraina.

Prima dell’uscita del documento ufficiale, la platea di beneficiari sembrava molto più ridotta di quella che poi si è rivelata. Dalla bozza, infatti, risultava che tra le categorie di persone escluse dal contributo vi fossero le persone con invalidità, che per qualche ragione finiscono spesso per essere le più danneggiate.

Fortunatamente, la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Decreto ha confermato che gli invalidi civili rientrano tra gli aventi diritto al bonus. In particolare, nell’art. 32 si legge che il bonus spetta ai “soggetti residenti in Italia titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione”.

Dunque, al di là dei lavoratori e dei titolari di pensione previdenziale (diretta o indiretta, come la pensione di reversibilità), hanno diritto al bonus anche le persone che godono delle seguenti prestazioni di invalidità:

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Bonus 200 euro agli invalidi civili: altri destinatari

Oltre agli invalidi civili, anche altre categorie di persone sono state con il fiato sospeso fino alla pubblicazione del decreto. In particolare, gli altri destinatari del bonus 200 euro sono:

Una volta compreso a chi spetta il contributo una tantum, è necessario sapere quali sono i requisiti per ottenerlo. Leggi il prossimo paragrafo per non restare sulle spine.

Bonus 200 euro agli invalidi civili: requisiti

Il requisito principale richiesto per ottenere il bonus 200 euro è di avere un reddito 2021 inferiore a 35mila euro. Questo limite vale per i lavoratori, per i pensionati, nonché per coloro che ricevono prestazioni di invalidità.

Questa soglia di reddito comprende tutti i redditi soggetti a Irpef, tranne:

  • i trattamenti di fine rapporto (Tfr);
  • il reddito della casa di abitazione;
  • le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata.

Un altro elemento fondamentale da ricordare è che il trattamento pensionistico deve decorrere entro il 30 giugno 2022. Quindi, qualsiasi prestazione di invalidità riconosciuta dopo questa data (per esempio il 1 luglio 2022), non sarà considerata valida per accedere al bonus.

Lo stesso vale infatti per coloro che percepiscono il Reddito di cittadinanza, come spiegato in questo articolo di TheWam.net.

Attenzione: il bonus si riceve per una sola prestazione. Ciò vuol dire che se si percepiscono due prestazioni che danno entrambe accesso al bonus 200 euro (per esempio assegno sociale e pensione di invalidità), si otterrà una sola integrazione. In modo analogo, chi percepisce il Rdc non può ottenere il contributo una tantum se all’interno del nucleo familiare ci sono altre persone che ne hanno diritto (per esempio lavoratori o pensionati).

Bonus 200 euro agli invalidi civili

Bonus 200 euro agli invalidi civili: pagamenti

Ma veniamo adesso alle questioni pratiche. Come e quando verrà pagato il bonus 200 euro?

Per quanto riguarda la modalità di pagamento, i lavoratori e i pensionati, compresi i titolari di pensione di invalidità, riceveranno il pagamento in automatico in busta paga o sulla pensione. Nel caso dei pensionati, è l’INPS stessa a procedere al pagamento, usufruendo dei dati a disposizione. Chiaramente, la situazione reddituale sarà poi sottoposta a controlli alla fine dell’anno e, nel caso sfortunato di pagamento non dovuto, l’importo dovrà essere restituito. Di questa specifica evenienza se n’è parlato in questo articolo di TheWam.net.

Quanto alle date, sebbene per molte categorie di persone ci siano ancora dei dubbi, è invece sicuro che per i lavoratori dipendenti, gli invalidi civili, i titolari di Rdc e i pensionati (a cui spetta anche la quattordicesima) il pagamento del bonus 200 euro è previsto dal 1° luglio 2022.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.