Parcheggio riservato per i disabili sul lavoro

Scopri tutto quello che devi sapere a riguardo del parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: che cos'è? Come ottenerlo? Quali sono le sanzioni?
 - 
09/02/2023

Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: scopriamo nel dettaglio cosa dice la normativa a riguardo (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le altre guide complete di IED. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

Avere un parcheggio per disabili riservato vicino all’entrata di casa o al luogo di lavoro è sinonimo di considerazione per le persone con limitazioni fisiche e va fatto per aiutarle nella loro mobilità, tenendo conto delle esigenze di tutta la comunità.

Vediamo più nel dettaglio che cos’è il parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro e come è possibile ottenerlo.

Indice

Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: che cos’è?

Un parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro è uno spazio riservato per la sosta, situato vicino al luogo di lavoro della persona interessata. Viene concesso ai disabili che ne fanno richiesta e che sono stati riconosciuti tali da una commissione medica, ai sensi della Legge 104.

Possono richiederlo coloro che hanno già ottenuto il contrassegno per disabili, un pass speciale rilasciato dal Comune di residenza che permette a persone con difficoltà di deambulazione e ai non vedenti di usufruire di facilitazioni nella circolazione e nella sosta dei veicoli.

I parcheggi riservati sono diversi dai parcheggi per disabili generici, utilizzabili da chiunque abbia il contrassegno per disabili, poiché sono riservati a una persona specifica e non possono essere utilizzati da nessun altro, nemmeno da un altro disabile.

Tutti i parcheggi per disabili, sia generali che personalizzati, sono delimitati da strisce gialle.

Come si riconosce un parcheggio per disabili personalizzato? Per individuare un parcheggio ad personam riservato ai disabili occorre seguire le indicazioni di una specifica segnaletica che riporta i dettagli del contrassegno invalidi rilasciato al destinatario autorizzato ad utilizzarlo.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: chi lo può richiedere?

Chi è riconosciuto come disabile con il contrassegno di parcheggio per disabili può richiedere un parcheggio riservato vicino alla propria abitazione o luogo di lavoro, indipendentemente dalla capacità di guidare un veicolo.

Anche se un’altra persona guida l’auto, l’importante è che sia utilizzata principalmente per le esigenze del disabile.

Questo è particolarmente importante per le persone con gravi disabilità fisiche che potrebbero non essere in grado di guidare in modo autonomo.

Il parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro può anche essere assegnato a persone con una riduzione temporanea della mobilità fino a quando non si saranno ripresi.

Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: come si ottiene?

La domanda per ottenere un parcheggio riservato per disabili vicino a casa o al luogo di lavoro è senza costi e va presentata al comando di polizia locale, usando un modulo specifico che può essere trovato sul sito web del proprio Comune.

Per essere accettata, la domanda deve soddisfare alcune condizioni come risiedere o lavorare in un’area ad alta densità di traffico e con una scarsa disponibilità di posti auto e nessun familiare convivente deve avere un garage o un posto auto comodamente accessibile.

Tuttavia, l’accettazione non è garantita, poiché ci sono fattori come una forte concentrazione di parcheggi riservati per disabili nella stessa zona che potrebbero impedire l’assegnazione di un posto auto.

La domanda deve essere bilanciata tenendo conto sia degli interessi della persona disabile che della comunità nel suo insieme.

Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: cosa fare dopo l’ottenimento?

Una volta ottenuto il parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro, l’accertamento della documentazione è previsto in occasione della scadenza o del rinnovo del contrassegno disabili che normalmente ha validità di cinque anni.

In caso di decesso del titolare o trasferimento di residenza, bisogna anche avvertire l’ufficio che ne ha dato il rilascio con una comunicazione scritta.

La concessione del parcheggio ad personam è gratuita e i tempi possono variare da Comune a Comune.

Dal momento che si tratta di un posteggio numerato e personalizzato, non può essere occupato da nessun altro veicolo, neppure da un mezzo temporaneo.

Scopri anche: Parcheggio disabili strisce blu gratis: come funziona

Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro
Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: nella foto, il segnale di un parcheggio per disabili

Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: quali sono le sanzioni per chi lo occupa non essendo disabile?

Chi occupa un posto riservato ai portatori di handicap può incorrere in una sanzione amministrativa e dover pagare una multa che varia da 80 a 328 euro per i ciclomotori e motoveicoli a due ruote, e da 165 a 660 euro per i restanti veicoli. Inoltre, la patente può essere decurtata di quattro punti.

Chi può parcheggiare nei posti riservati agli invalidi? Se invece il parcheggio è personalizzato specificamente per un disabile, l’atto costituisce anche il reato di violenza privata punibile con un periodo di reclusione fino a quattro anni secondo quanto previsto dall’art. 610 del Codice Penale.

Ti potrebbe interessare anche: Contrassegno disabili 2023: le novità del Cude

Parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro: quali sono le dimensioni?

Normalmente, le dimensioni di un parcheggio riservato per persone disabili sul lavoro (a forma di pettine e a spina di pesce) sono 2,5 m di larghezza e 5 m di profondità.

Tuttavia, secondo gli articoli 10 e 16 del DPR 24 luglio 1996 n.503 e il D.M. 236/1989 ai punti 4.2.3. e 8.2.3 la larghezza non deve essere inferiore a 3,20 m mentre la lunghezza (nel caso di parcheggio posto lungo il senso di marcia) non può essere inferiore a 6 m.

Ecco le 5 guide preferite dagli utenti:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1