IVA agevolata al 4 per cento disabili: quando si applica

Cerchiamo di capire in quali casi si applica l’IVA al 4 per cento per persone disabili, ovvero quali sono i prodotti che possono essere acquistati ottenendo lo sconto e da quali categorie di persone disabili.
 - 
08/07/2023

Cosa posso acquistare ottenendo lo sconto IVA? L’agevolazione può essere utilizzata da tutte le categorie di persone disabili? (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste).

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e ricevi con WhatsAppTelegram e Facebook tutti gli approfondimenti su invalidità, diritti e Legge 104.

Quando si applica l’IVA al 4 per cento per persone disabili

Vediamo subito quando si applica l’IVA al 4% per persone disabili. L’IVA al 4 per cento si applica solo su determinati prodotti e, in alcuni casi, solo nel caso in cui vi sia un collegamento funzionale tra la disabilità e il prodotto che viene acquistato.

Inoltre, non tutte le categorie di persone disabili possono ottenere l’IVA agevolata, ma solo alcune.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Acquista la nostra Guida Completa alle agevolazioni su auto e sussidi della Legge 104. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Ma andiamo per ordine: vediamo quali sono innanzitutto le categorie, poi vediamo i prodotti che possono essere acquistati e, per finire, parliamo del collegamento funzionale e di come deve essere certificato.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste).

IVA al 4 per cento: a quali categorie di persone disabili

Le agevolazioni IVA per i disabili spettano a:

  • non vedenti e sordi;
  • disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento 
  • disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni;
  • disabili con ridotte o impedite capacità motorie. 

Appartengono a queste categorie:

  • i non vedenti sono le persone colpite da cecità assoluta o che hanno un residuo visivo non superiore a un decimo a entrambi gli occhi con eventuale correzione. Gli articoli 2, 3 e 4 della Legge n. 138/2001 individuano esattamente le varie categorie di non vedenti, fornendo la definizione di ciechi totali, parziali e ipovedenti gravi;
  • i disabili elencati ai punti 2 e 3 sono quelli che hanno un grave handicap (comma 3 dell’articolo 3 della Legge n. 104/1992), certificato con verbale dalla Commissione per l’accertamento dell’handicap presso l’Asl.

In particolare, i disabili di cui al punto 3 sono quelli con handicap grave derivante da patologie (comprese le pluriamputazioni) che comportano una limitazione permanente della capacità di deambulazione.

I disabili indicati al punto 4 sono coloro che presentano ridotte o impedite capacità motorie, ma che non risultano contemporaneamente “affetti da grave limitazione della capacità di deambulazione”.

Solo per quest’ultima categoria di disabili il diritto alle agevolazioni è condizionato all’adattamento del veicolo.

Se il portatore di handicap è fiscalmente a carico di un suo familiare può beneficiare delle agevolazioni lo stesso familiare che ha sostenuto la spesa nell’interesse del disabile.

Calcolo IVA al 4 per cento: in questo articolo, verifichiamo come funziona il calcolo per determinare il prezzo con l’IVA al 4 per cento, quali sono i prodotti ammissibili, e chi può usufruire di tali benefici.

A quali prodotti si applica l’IVA al 4 per cento

L’agevolazione IVA al 4 per cento può essere richiesta per l’acquisto di questi prodotti:

  • automobili (le agevolazioni sono riconosciute solo se i veicoli sono utilizzati, in via esclusiva o prevalente, a beneficio delle persone disabili;
  • mezzi di ausilio;
  • sussidi tecnici e informatici.

Vediamo cosa è previsto per ognuno di questi prodotti.

Alcuni beneficiari di Legge 104, per errore richiedono le agevolazioni fiscali anche quando non spettano di diritto. In questi casi, è necessario comunicarlo all’Agenzia delle Entrate, che provvederà a recuperare lo sconto. Vediamo nel dettaglio cosa fare nel caso in cui si fruisca di Legge 104 e IVA agevolata senza requisiti.

IVA al 4 per cento per l’acquisto dell’auto per persone disabili

L’IVA al 4 per cento, anziché al 22%, spetta sull’acquisto di autovetture nuove o usate, aventi cilindrata fino a:

  • 2.000 centimetri cubici, se con motore a benzina o ibrido;
  • 2.800 centimetri cubici, se con motore diesel o ibrido;
  • di potenza non superiore a 150 kW se con motore elettrico.

L’IVA ridotta al 4 per cento è applicabile anche:

  • all’acquisto contestuale di optional;
  • alle prestazioni di adattamento di veicoli non adattati, già posseduti dal disabile (e anche se superiori ai citati limiti di cilindrata);
  • alle cessioni di strumenti e accessori utilizzati per l’adattamento.

L’aliquota agevolata del 4 per cento può essere applicata anche sulla riparazione degli adattamenti realizzati sulle autovetture delle persone con disabilità e alle cessioni dei ricambi relativi agli stessi adattamenti.

Si applica solo per gli acquisti effettuati direttamente dal disabile o dal familiare di cui egli è fiscalmente a carico (o per le prestazioni di adattamento effettuate nei loro confronti).

In questo approfondimento ti spieghiamo tutto sull’acquisto dell’auto per disabili con IVA al 4 per cento.

IVA al 4 per cento sui mezzi di ausilio

L’IVA agevolata si applica anche per l’acquisto di mezzi necessari all’accompagnamento, alla deambulazione e al sollevamento delle persone con disabilità.

Sono soggetti ad IVA agevolata del 4 per cento, per esempio:

  • servoscala e altri mezzi simili, che permettono ai soggetti con ridotte o impedite capacità motorie il superamento di barriere architettoniche (tra questi, anche le piattaforme elevatrici, se possiedono le specificità tecniche che le rendono idonee a garantire la mobilità delle persone con ridotte o impedite capacità motorie);
  • protesi e ausili per menomazioni di tipo funzionale permanenti;
  • protesi dentarie, apparecchi di ortopedia e di oculistica;
  • apparecchi per facilitare l’audizione ai sordi;
  • poltrone e veicoli simili, per inabili e persone con disabilità non deambulanti, anche con motore o altro meccanismo di propulsione;
  • prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto aventi ad oggetto la realizzazione delle opere per il superamento o l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Ti mostriamo l’elenco completo di tutti gli sconti con la Legge 104: le agevolazioni fiscali e lavorative per i portatori di handicap e per i familiari che li hanno fiscalmente a carico o prestano loro assistenza.

Quando si applica l'IVA al 4 per cento per persone disabili
IVA agevolata al 4 per cento disabili: in foto un uomo fa dei calcoli con la calcolatrice.

IVA al 4 per cento su sussidi tecnici e informatici

Oltre alla detrazione IRPEF del 19%, si applica l’aliquota IVA agevolata al 4 per cento (anziché quella ordinaria del 22%) per l’acquisto di sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l’autosufficienza e l’integrazione delle persone con disabilità di cui all’articolo 3 della Legge n. 104/1992.

Rientrano nel beneficio le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, sia di comune reperibilità sia appositamente fabbricati.

È agevolato, per esempio, l’acquisto di un fax, di un modem, di un computer, di un telefono a viva voce, eccetera.

Deve trattarsi, comunque, di sussidi da utilizzare a beneficio di persone limitate da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio e per facilitare:

  • la comunicazione interpersonale;
  • l’elaborazione scritta o grafica;
  • il controllo dell’ambiente;
  • l’accesso all’informazione e alla cultura;
  • assistere la riabilitazione.

Agevolazioni sussidi tecnici e informatici: ecco quali sono le agevolazioni per persone disabili che acquistano sussidi informatici.

Il collegamento funzionale per l’applicazione dell’IVA al 4 per cento

Per l’applicazione dell’IVA al 4 per cento sui sussidi tecnici e informatici e sui mezzi di ausilio deve essere certificato, da un medico dell’ASL, il collegamento funzionale tra il tipo di disabilità e il prodotto da acquistare.

In pratica, è necessario che il prodotto acquistato con le agevolazioni Legge 104 sia funzionale al miglioramento della vita della persona disabile.

Per esempio, se sei un non vedente, puoi acquistare un telefono con assistente vocale ottenendo l’IVA al 4 per cento, perché la funzionalità “assistente vocale” può facilitare la comunicazione interpersonale.

Esonero tasse Legge 104: cosa non si è tenuti a pagare grazie all’esonero delle tasse con la Legge 104 per le persone affette da grave disabilità.

Quando si applica l’IVA al 4 per cento in sintesi

IN SINTESI: l’IVA al 4% per persone disabili si applica solo a determinati prodotti e richiede un collegamento funzionale certificato tra la disabilità e il prodotto acquistato.

Le categorie di persone disabili che possono beneficiare di queste agevolazioni includono non vedenti, sordi, disabili con handicap psichico o mentale, disabili con limitazioni nella capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, e disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

Faq sull’IVA al 4%

Quali documenti servono per avere l’IVA al 4 per cento sull’acquisto dell’auto per disabili?

Per ottenere l’IVA agevolata al 4 per cento sull’acquisto di un’auto destinata a persone disabili, è necessario presentare alcuni documenti specifici. Ecco quali sono:

  1. Certificazione di invalidità: È fondamentale essere in possesso di un certificato di invalidità rilasciato dall’apposita autorità competente. Questo documento attesta la condizione di disabilità e ne specifica il grado.
  2. Prescrizione medica: È richiesta una prescrizione medica che attesti la necessità di un’auto per facilitare la mobilità della persona disabile. La prescrizione deve essere emessa da un medico specialista o da un medico di medicina generale.
  3. Dichiarazione sostitutiva di atto notorio: È necessario presentare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti l’assenza di altri veicoli a disposizione della persona disabile. Questo documento serve a dimostrare la necessità effettiva dell’auto per il miglioramento della qualità di vita della persona disabile.
  4. Documento d’identità: È obbligatorio fornire un documento d’identità valido, che attesti la propria identità e residenza.

Come si calcola l’IVA al 4 per cento?

Il calcolo dell’IVA al 4 per cento è abbastanza semplice. Per ottenere l’importo dell’IVA agevolata, devi seguire questi passaggi:

  1. Determina la base imponibile: La base imponibile rappresenta l’importo totale su cui verrà calcolata l’IVA agevolata al 4 per cento. Ad esempio, se stai acquistando un prodotto o un servizio che costa 100 euro (senza IVA al 22%), la base imponibile sarà proprio di 100 euro.
  2. Applica l’aliquota IVA: L’aliquota IVA agevolata al 4 per cento si applica sulla base imponibile determinata al passaggio precedente. Per calcolare l’IVA, moltiplica la base imponibile per l’aliquota. Ad esempio, se la base imponibile è di 100 euro e l’aliquota del 4 per cento, l’importo dell’IVA sarà di 4 euro.
  3. Calcola l’importo totale: Per conoscere l’importo totale da pagare, devi sommare la base imponibile all’IVA calcolata. Nel nostro esempio, avrai 100 euro (base imponibile) + 4 euro (IVA) = 104 euro (importo totale da pagare).

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1