/ Agevolazioni fiscali sordi: cosa è previsto e quando (2023)
  / Agevolazioni fiscali sordi: cosa è previsto e quando (2023)

Agevolazioni fiscali sordi: cosa è previsto e quando (2023)

Agevolazioni fiscali per persone sorde: quali sono e quando spettano?
 - 
10/02/2023

Quali sono le agevolazioni fiscali per persone sorde? Ecco cosa è previsto dalla Legge 104 (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sulla Legge 104. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

Indice

Agevolazioni fiscali per persone sorde: lo stato di handicap

La Legge 104 del 1992 è la normativa di riferimento in materia di diritti, integrazione sociale e assistenza alle persone con handicap.

Per accedere ai benefici della Legge 104 è necessario che lo stato di handicap del soggetto venga riconosciuto dall’apposita commissione medica esaminatrice dell’Asl competente.

Acquista la nostra Guida Completa alle agevolazioni su auto e sussidi della Legge 104. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Anche le persone sorde o sordomute vivono uno svantaggio sociale, come indicato nella definizione di handicap e affrontano difficoltà nello svolgimento della propria vita sociale: a loro spettano, dunque, le agevolazioni previste dalla Legge 104.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Agevolazioni fiscali per persone sorde sui servizi di interpretariato

Tra quelle riconosciute, che elencheremo in seguito, ce n’è una indicata esclusivamente per le persone sorde o sordomute: la detrazione fiscale del 19% sulle spese sostenute per i servizi di interpretariato, ai sensi della legge numero 381, del 26 maggio 1970.

L’agevolazione riguarda: 

  • le persone minorate sensoriali dell’udito;
  • le persone affette da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva che abbia compromesso il normale apprendimento del linguaggio parlato. 

La detrazione fiscale non spetta a tutti. Sono esclusi dal diritto a richiederla i soggetti affetti da sordità di natura psichica o dipesa da causa di guerra, lavoro o di servizio.

Per poter richiedere e ottenere l’agevolazione fiscale sui servizi di interpretariato, gli interessati devono essere in possesso e presentare:

  • una certificazione che riconosce lo stato di handicap;
  • delle certificazioni fiscali rilasciate dai fornitori dei servizi d’interpretariato;
  • un’autocertificazione che attesti il possesso della documentazione per il riconoscimento della sussistenza delle condizioni personali di disabilità; 
  • sistemi di pagamento tracciabili.

Sono altrettanto importanti:

  • l’estratto conto;
  • la ricevuta del versamento bancario o postale;
  • la ricevuta della carta di debito o della carta di credito;
  • la copia bollettino postale o del MAV e dei pagamenti con PagoPA o con applicazioni via smartphone tramite Istituti di moneta elettronica autorizzati.

Le altre agevolazioni fiscali per persone sorde

Tra le agevolazioni che spettano alle persone sorde o sordomute troviamo l’Iva del 4% (anziché del 22%) sull’acquisto di veicoli.

L’articolo 6, comma 1, lettera E della legge numero 488 del 23 dicembre 1999 ha esteso il beneficio anche alle persone non vedenti e sordomute.

L’articolo 50 della legge numero 342, del 21 novembre 2000 ha, invece, stabilito che l’Iva agevolata del 4% è applicabile anche sulle cessioni di veicoli effettuate alle persone non vedenti e sordomute, oppure ai familiari che li hanno fiscalmente a carico.

Sempre sull’acquisto di veicoli è prevista la detrazione fiscale del 19% del costo sostenuto, oltre all’esenzione del pagamento del bollo auto.

Per quanto riguarda l’acquisto di ausili tecnici e informatici, le persone sorde o sordomute hanno diritto a una detrazione fiscale del 19% delle spese sostenute per l’acquisto e l’applicazione dell’Iva agevolata al 4% sul costo del bene acquistato.

Infine, le spese mediche generiche e di assistenza specifica sostenute dalle persone sorde o sordomute sono deducibili per intero dal reddito complessivo.

Agevolazioni fiscali per persone sorde
Agevolazioni fiscali per persone sorde: nella foto un anziano si sottopone a una visita di controllo.

Agevolazioni fiscali per persone sorde: riconoscimento stato di handicap

I medici dell’Asl competente, che hanno effettuato la visita di controllo propedeutica al rilascio delle agevolazioni fiscali per persone sorde o sordomute, possono riconoscere tre diverse condizioni di handicap e indicarle sul verbale:

  • Persona con handicap (articolo 3 comma 1, Legge 104/1992): indica la presenza di uno stato di handicap senza connotazione di gravità, che dà diritto comunque ad alcune prestazioni e benefici, mentre non è sufficiente per altri, primo fra tutti l’accesso ai permessi e ai congedi lavorativi.
  • Persona con handicap con connotazione di gravità (articolo 3, comma 3, Legge 104/1992): riconosce che la minorazione, singola o plurima, ha ridotto l’autonomia personale, correlata all’età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione, perciò la situazione assume connotazione di gravità;
  • Persona handicappata con un grado di invalidità superiore ai due terzi (articolo 21, Legge 104/1992): dà diritto di scelta prioritaria tra le sedi disponibili per le persone assunte presso gli Enti pubblici come vincitrici di concorso o ad altro titolo.

Una volta riconosciuto lo stato di handicap della persona sorda, questa ha diritto alle agevolazioni della Legge 104, estese anche al familiare che eventualmente l’assiste.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Legge 104:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1