Come chiedere il duplicato del verbale d’invalidità

Come chiedere il duplicato del verbale d'invalidità: cosa fare se l'importante certificato viene smarrito. Può essere indispensabile per ottenere determinate agevolazioni fiscali o per presentarlo alla commissione medica durante la visita di revisione. Le possibilità per avere i duplicati sono diverse, vediamole insieme.
 - 
17/06/2022

Come chiedere il duplicato del verbale d’invalidità: un certificato necessario se si perde la copia dell’originale. E che può essere importante, soprattutto, se si vuole ottenere una agevolazione fiscale o un beneficio (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

INDICE:

Duplicato del verbale d’invalidità: il giudizio

Il duplicato del verbale di invalidità potrebbe essere indispensabile.

Come sapete il verbale di invalidità civile, di disabilità o handicap viene inviato dall’INPS dopo che si sono concluse le procedure mediche.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Dopo la visita della commissione medico legale viene espresso un parere che si invia all’INPS.

L’ente previdenziale lo valuta e potrebbe approvarlo o ritenere giustificato un nuovo accertamento diretto.

In questo caso il cittadino che ha presentato la richiesta sarà di nuovo sottoposto a un esame medico per valutare le condizioni e stabilire il grado di invalidità che si deve eventualmente riconoscere. In questo approfondimento abbiamo spiegato come leggere velocemente i verbali di invalidità civile.

Se il verbale viene approvato, l’INPS invia la comunicazione al cittadino.

Il giudizio sul verbale può essere uno di questi:

  • patologia o con una riduzione delle capacità inferiore ad 1/3;
  • invalido con riduzione della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3;
  • invalido con riduzione della capacità lavorativa in misura superiore ai 2/3;
  • invalido con totale e permanente inabilità lavorativa;
  • invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e impossibilità a deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore – dà diritto all’indennità di accompagnamento;
  • invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con necessità di assistenza continua non essendo in grado di svolgere gli atti quotidiani della vita – dà diritto all’indennità di accompagnamento;
  • minore con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni proprie dell’età o con perdita uditiva superiore ai 60 decibel nell’orecchio migliore nelle frequenze 500, 1000, 2000 hertz;
  • cieco con residuo visivo non superiore ad un ventesimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione;
  • cieco assoluto;
  • sordomuto.

Scopri tutte le tabelle con le percentuali di invalidità civile e le agevolazioni collegate, approfondisci quando spettano i sostegni economici e a chi verrà pagato il bonus 200 euro.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Duplicato del verbale d’invalidità: due copie

Il verbale di invalidità viene inviato in duplice copia:

  • sulla prima ci sono tutti i dati, anche quelli sensibili. Deve essere esibito, tra l’altro, se e quando ci sarà una visita di revisione:
  • sulla seconda copia c’è solo l’attestazione dell’invalidità, depurata da tutti i dati personali ritenuti sensibili, questo certificato è invece indispensabile per ottenere alcune esenzioni (qui una guida agile per tutte le agevolazioni), come:
    • il ticket sanitario;
    • il contrassegno per il parcheggio invalidi;
    • per le detrazioni e gli sconti fiscali sull’acquisto di un veicolo;
    • per le detrazioni e gli sconti fiscali sull’acquisto di attrezzature mediche, strumenti digitali, conti sulle tariffe telefoniche, sconti per i viaggi in treno e così via;
    • esenzione dal pagamento del bollo auto.

In questo articolo potrai trovare l’elenco di tutte le agevolazioni collegate al grado di invalidità riconosciuto. Nel video di seguito abbiamo approfondito la proposta per garantire 120 euro in più alle famiglie con figli con disabilità che percepiscono l’assegno unico e hanno un indice ISEE inferiore a 15mila euro.

Duplicato del verbale d’invalidità: due possibilità

Può ovviamente capitare che il verbale vada smarrito (in fondo è un pezzo di carta).

In questo caso il cittadino ha davanti due possibilità:

  • scaricare una nuova copia del verbale dal sito INPS;
  • chiedere il duplicato del verbale di invalidità civile o handicap.

Duplicato del verbale d’invalidità: richiesta online

Duplicato del verbale d’invalidità. Vediamo cosa fare per entrambe le possibilità.

Se il cittadino ha una minima dimestichezza con gli strumenti digitali ed è in possesso di uno Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale), della Cie (su Thewam.net tutto quello che c’è da sapere sulla Carta d’identità elettronica) o della Cns (Carta Nazionale dei Servizi), può scaricare tutti e due i verbali collegandosi al sito Inps ed entrare nella Cassetta Postale Online.

Da lì si possono scaricare i file in Pdf.

Duplicato del verbale d’invalidità: sportello Inps

Nel caso invece l’utente non fosse in possesso di Spid, Cie o Cns, o semplicemente preferisce la strada tradizionale, dovrà presentare una richiesta per il duplicato del verbale d’invalidità allo sportello INPS della sede territorialmente competente (quella più vicina all’abitazione del cittadino).

Sarà poi l’ente previdenziale, dopo aver recepito la richiesta, a inviare i verbali direttamente a casa dell’interessato via posta tradizionale.

Se il cittadino con disabilità non fosse in grado di recarsi fisicamente negli uffici dell’ente previdenziale potrà affidare la richiesta a una persona delegata.

La delega dovrà essere inviata in carta semplice con una copia del documento di invalidità valido.

Duplicato del verbale d’invalidità: raccomandata

C’è anche un’altra alternativa, la richiesta di duplicato del verbale d’invalidità può essere inoltrata anche con una raccomandata alla sede INPS competente. In questo caso sarà necessario allegare anche una copia del documento di identità.

Duplicato del verbale di invalidità: come averlo?

Duplicato del verbale d’invalidità: prima del 2010

C’è da ricordare un altro aspetto. Se il verbale è stato emesso prima del gennaio 2010, il duplicato del verbale va richiesto direttamente all’Asl presso l’Ufficio Invalidi Civili che è competente sul territorio.

Sarà indispensabile contattare l’Asl dove è stato effettuato l’accertamento per il riconoscimento dell’invalidità. Se si risiede in una località distante rispetto al luogo dove è stata fatta la visita, si può provare a richiederlo nell’Asl più vicina all’attuale abitazione. Ma si tratta di un tentativo.

È comunque importante ricordarsi almeno l’anno nel quale è stata riconosciuta l’invalidità per consentire una più semplice individuazione della pratica.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.