Agevolazioni assunzione invalidi part time

Scopri nel dettaglio quali sono le agevolazioni per l'assunzione part time di persone con disabilità che forniscono dei benefici alle imprese.
 - 
25/01/2023

Agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità: vediamo nel dettaglio quali sono i benefici che i datori di lavoro ricevono se assumono lavoratori disabili (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le altre guide complete di IED. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

L’inclusione delle persone con disabilità nella forza lavoro è un tema sempre più importante per le aziende e per la società in generale.

Per incoraggiare le aziende ad assumere e mantenere dipendenti con disabilità, molti governi offrono incentivi fiscali e altre forme di sostegno.

In questo articolo esploreremo le varie agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità e discuteremo i benefici per le aziende e per le persone con disabilità che ne traggono vantaggio.

Indice

Agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità: quali sono?

Ci sono diverse tipologie di agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità:

  • Agevolazioni fondo nazionale per il diritto al lavoro dei disabili;
  • Contributi INAIL per l’inserimento lavorativo;
  • Fondo regionale per l’occupazione dei disabili.

Di seguito analizzeremo in modo più approfondito ognuno di questi benefici nel dettaglio.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità: agevolazioni fondo nazionale per il diritto al lavoro dei disabili

Quali sono i vantaggi per l’azienda assumendo persone con disabilità? L’articolo 13 della legge 68/99 prevede un incentivo per le aziende che sono tenute ad assumere dipendenti con disabilità che può essere riassunto nella seguente tabella:

Tipologia di disabilitàPercentuale di disabilitàTipologia di contrattoMisura dell’incentivoDurata dell’incentivo
Fisica> 79%Tempo indeterminato70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali36 mesi
FisicaCompresa tra il 67%
e il 79%
Tempo indeterminato35% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali36 mesi
Intellettiva o psichica> 45%Tempo indeterminato70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali60 mesi
Intellettiva o psichica> 45%Assunzione a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenzialiPer tutta la durata del contratto
Agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità: la tabella

Quali sono le agevolazioni legali offerte per l’assunzione di persone con disabilità per il dipendente o per il datore di lavoro? L’incentivo per le aziende che assumono persone con disabilità è previsto non solo per quelle soggette all’obbligo, ma anche per quelle che lo fanno volontariamente.

Scopri anche le Sanzioni per chi non assume disabili categorie protette

La procedura per ottenere l’incentivo consiste nella richiesta del nulla osta per l’assunzione dal collocamento mirato del territorio di competenza e nella presentazione di una domanda all’INPS per l’ammissione agli incentivi previsti dall’articolo 13 della legge 68/1999, solo tramite modalità telematiche.

L’INPS fornirà una risposta entro 5 giorni dalla richiesta, e in caso di risposta positiva, il datore di lavoro dovrà stipulare il contratto entro 7 giorni e comunicare l’assunzione all’INPS entro i successivi 14 giorni.

In caso contrario, il datore di lavoro perderà il diritto all’agevolazione. Per maggiori dettagli sui requisiti e le modalità di richiesta e erogazione, si rimanda alla nota INPS n. 99/2016.

Agevolazioni per l'assunzione part time di persone con disabilità
Agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità: nella foto un operaio con disabilità.

Agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità: contributi INAIL per l’inserimento lavorativo

L’INAIL offre contributi ai datori di lavoro per progetti personalizzati per il reinserimento e l’integrazione nell’attività lavorativa di persone che, a causa di un infortunio o di una malattia professionale, hanno bisogno di interventi mirati per conservare il loro posto di lavoro presso lo stesso datore di lavoro, o per l’assunzione di persone con disabilità da lavoro invalidatesi presso altri datori di lavoro.

I contributi erogati dall’INAIL sono destinati a tre tipologie di interventi, con un rimborso massimo di 150.000 euro per progetto.

È prevista, inoltre, la possibilità di chiedere un anticipo fino al 75% dell’importo.

I benefici sono previsti sia per assunzioni con contratti di lavoro subordinato o parasubordinato, sia per rapporti di lavoro flessibili o a tempo determinato, soggetti a valutazione del rapporto costi-benefici.

Il lavoro autonomo non è contemplato, mentre è previsto per gli interventi di conservazione del posto di lavoro.

Per maggiori dettagli sui requisiti e le modalità di richiesta e erogazione si rimanda alle circolari INAIL 51/2016, 30/2017 e 6/2019.

Tipologia di interventoTetto massimo di spesaPercentuale di rimborso
Abbattimento barriere architettoniche135.000 euro100%
Adeguamento delle postazioni di lavoro con arredi, ausili e dispositivi tecnologici, informatici e di automazione135.000 euro100%
Formazione e riqualificazione professionale15.000 euro60%
Contributi INAIL per l’inserimento lavorativo nell’ambito delle agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità

Agevolazioni per l’assunzione part time di persone con disabilità: fondo regionale per l’occupazione dei disabili

Oltre alle risorse del Fondo nazionale, ci sono anche quelle del fondo regionale per l’occupazione dei disabili, che sono destinate al finanziamento di programmi regionali di inserimento lavorativo per le persone con disabilità, come previsto dall’articolo 14 della legge 68/99.

Questi programmi possono includere diverse iniziative, come la formazione professionale, l’adozione di tecnologie assistive, la creazione di nuovi posti di lavoro e l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

Il Fondo regionale per l’occupazione dei disabili è un’importante fonte di finanziamento per le aziende e le organizzazioni che cercano di incoraggiare l’occupazione delle persone con disabilità e migliorare le loro opportunità di carriera.

In questo modo si promuove una maggiore inclusione e si aiuta a creare una società più equa e inclusiva.

Esso varia da Regione a Regione. Ecco alcuni collegamenti a delle normative regionali con cui potresti approfondire la tematica del fondo regionale per l’occupazione dei disabili:

Ecco le 5 guide preferite dagli utenti:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.