Accompagnamento e ricovero nella Rsa: come funziona

Accompagnamento e ricovero: ecco cosa succede se un disabile con accompagnamento è ricoverato in RSA. Tutti i dettagli.
 - 
13/06/2022

Accompagnamento e ricovero nelle Rsa. In questo articolo approfondiamo a chi spetta l’indennità di accompagnamento e quando viene sospesa o mantenuta in caso di ricovero (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

INDICE

Accompagnamento e ricovero: cos’è e a chi spetta

Prima di affrontare l’argomento “indennità+ricovero” è bene innanzitutto ricordare che l’indennità di accompagnamento è una misura di sostegno destinata alle persone con invalidità civile al 100% nonché a coloro che non possono deambulare autonomamente o svolgere le attività della vita quotidiana senza assistenza continua (lavarsi, vestirsi, mangiare, e così via).

L’importo dell’indennità, che viene ricalcolato di anno in anno (per il 2022 corrisponde a 525,17 euro), viene erogato mensilmente per 12 mesi.

Non sono previsti limiti di reddito per accedere al beneficio, ma è fondamentale rispettare i requisiti sanitari e avere la residenza stabile e continuativa in Italia.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Per conoscere i dettagli sulla domanda e i requisiti dell’indennità di accompagnamento, dai un’occhiata a questa guida pratica.

Acquista la nostra Guida Completa all'Indennità di Accompagnamento. Il supersconto del 20% è valido fino al 10 maggio! Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Tuttavia, è necessario sapere che esistono delle circostanze per cui l’indennità rischia di essere sospesa. Nel prossimo paragrafo le analizziamo in modo approfondito.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Accompagnamento e ricovero: quando è sospesa l’indennità

Rispettando i requisiti sanitari e di , ci sono elevate probabilità che la domanda di indennità di accompagnamento venga accolta. Ma questo non vuol dire che il sussidionon possa essere revocato. Allora quando si corre questo rischio?

In base all’art. 1 della legge n.18/1980, l’indennità di accompagnamento non viene accolta o viene sospesa nel caso in cui l’invalido totale sia ricoverato in una struttura gratuitamente.

Nello specifico, si è esclusi dall’indennità se si è ricoverati in ospedale, in reparti di lungodegenza o riabilitativi che sono totalmente a carico dello Stato.

In questo articolo di TheWam.net sono specificate tutte le situazioni che determinano la perdita dell’indennità di accompagnamento.

Tuttavia c’è da fare una precisazione importante: il discorso cambia se una parte delle spese per il ricovero è coperta dal paziente. Vediamo allora cosa succede, per esempio, nel caso di ricovero in una Rsa.

Accompagnamento e ricovero nella Rsa: come funziona

Accompagnamento e ricovero: cosa succede con le RSA

Le cosiddette Rsa sono residenze sanitarie assistenziali per disabili gravi e/o privi di supporto familiare. Queste strutture accolgono i pazienti 24 ore su 24 e prestano una serie di servizi sanitari, riabilitativi e socio-assistenziali.

A tal proposito potrebbe interessarti questo elenco delle strutture e servizi per disabili.

Tenendo conto quanto detto nel paragrafo precedente, viene spontaneo chiedersi: se vengo ricoverato/a in una RSA, perderò la mia indennità di accompagnamento?

A chiarire la questione è il messaggio dell’INPS n.18291 del 26 settembre 2011, nel quale l’Istituto di Previdenza Sociale afferma che in caso di ricovero in strutture post ospedaliere come le RSA, le spese sono ripartite tra il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e il paziente ricoverato. Di conseguenza il ricovero non è considerato gratuito ed è quindi previsto il mantenimento dell’indennità di accompagnamento.

Al contrario, se le spese fossero a carico di altre amministrazioni pubbliche, il ricovero sarebbe considerato gratuito, con la conseguente sospensione dell’indennità.

Infine, un ultimo particolare importante è che per ricoveri inferiori a 30 giorni il sussidio viene in ogni caso mantenuto.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.