Accompagnamento per anziani: a che età si può richiedere

Qual è l'Età per richiedere l'accompagnamento per anziani? Ecco tutto ciò che c'è da sapere sull'indennità per gli anziani non autosufficienti.
 - 
24/02/2023

Qual è l’età per richiedere l’accompagnamento per anziani? Scoprilo in questo approfondimento (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

Indice

Qual è l’età per richiedere l’accompagnamento per anziani?

Qual è l’età per richiedere l’accompagnamento per anziani? La prestazione spetta con un’età minima di 67 anni, per un importo di 530,27 euro al mese, per 12 mensilità (tredicesima esclusa).

Ma il requisito anagrafico è solo uno dei due parametri da soddisfare per ricevere l’indennità.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

La prestazione spetta a chi, compiuti 67 anni, è stato riconosciuto invalido al 100%. Non c’è bisogno di rispettare alcun limite reddituale, poiché l’indennità è esente da IRPEF.

Acquista la nostra Guida Completa all'Indennità di Accompagnamento. Il supersconto del 20% è valido fino al 10 maggio! Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

In presenza di questi requisiti, l’anziano può presentare domanda per l’accompagnamento: se la procedura dovesse essere accolta dall’INPS, il primo assegno verrà erogato il mese successivo al recepimento del verbale di invalidità.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Età per richiedere l’accompagnamento per anziani: caratteristiche

Abbiamo visto qual è l’età per richiedere l’accompagnamento per anziani. Vediamo ora quali sono le caratteristiche di questa prestazione.

L’accompagnamento per anziani spetta agli invalidi totali con difficoltà a deambulare autonomamente o a svolgere azioni, come mangiare, camminare o lavarsi senza un’assistenza permanente.

Inoltre, è necessario che il richiedente abbia la residenza stabile e abituale sul territorio italiano.

L’indennità può essere richiesta anche dai cittadini stranieri comunitari iscritti all’anagrafe del Comune di residenza e dai cittadini stranieri extracomunitari in possesso di un permesso di soggiorno di almeno un anno, a patto che vivano stabilmente in Italia.

Età per richiedere l'accompagnamento per anziani
Età per richiedere l’accompagnamento per anziani: in foto un anziano cammina a fatica.

Età per richiedere l’accompagnamento per anziani: come presentare domanda

Chi, compiuti 67 anni, può ricevere l’indennità più facilmente, presentando una domanda semplificata.

La domanda di accompagnamento per anziani va presentata tramite patronati o da associazioni di categoria (Anmic, Uic, Ens, Anfass).

La procedura per la richiesta dell’accompagnamento per anziani inizia con l’inoltro all’INPS di un certificato introduttivo, da parte del proprio medico curante. Successivamente il patronato invierà la documentazione con i redditi del richiedente.

Una volta presentata la domanda per la visita medica, il richiedente verrà sottoposto all’accertamento sanitario e, riconosciuta l’invalidità totale, otterrà il prezioso certificato di invalidità totale, redatto dalla commissione medica esaminatrice.

La richiesta è composta di due parti. Nella prima vanno inseriti:

  • i dati anagrafici;
  • gli eventuali dati del coniuge;
  • eventuali dati del rappresentante legale;
  • i recapiti dove poter essere contattati;
  • la sezione relativa all’accertamento richiesto.

Nella seconda parte (facoltativa), vanno inseriti:

  • l’eventuale delega per la riscossione della prestazione;
  • le modalità di pagamento dell’accompagnamento;
  • l’eventuale ricovero presso strutture sanitarie.

Alcuni di questi dati saranno presenti nel modello AP70 per la verifica dei dati dell’accompagnamento per anziani. Il documento verrà compilato dal patronato a cui ci si è affidati e può essere inviato anche dopo – ma entro 30 giorni – aver ottenuto il riconoscimento dei dati sanitari.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1