Badante minimo contrattuale 2023

Aumenta il minimo contrattuale per una badante nel 2023. Scopri qual è, quali sono i livelli di inquadramento e quali i tipi di contratti che possono essere sottoscritti.
 - 
16/10/2023

Parliamo di qual è minimo contrattuale per una badante nel 2023, di livelli di inquadramenti e contratti (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104categorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Minimo contrattuale per una badante nel 2023: quanto aumentano gli stipendi

Dal 1° gennaio 2023, gli stipendi minimi per colf e badanti sono aumentati. L’intesa tra le associazioni sindacali e datoriali non è stata raggiunta, e quindi è entrato in vigore un adeguamento automatico dei salari dei lavoratori domestici in base all’aumento dell’inflazione, come previsto dall’articolo 38 del CCNL.

Per garantire il potere d’acquisto dei lavoratori domestici, il contratto di categoria prevede un aumento degli stipendi di colf e badanti pari all’80% dell’inflazione. Nel 2022, l’inflazione ha raggiunto un record del 11,8%.

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato una tabella dei nuovi salari minimi per colf e badanti nel 2023, con un aumento di circa il 9,2%. Inoltre, le indennità di vitto e alloggio per le badanti conviventi aumentano dell’11,5%.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Questo cambiamento rappresenta una cattiva notizia per molte famiglie italiane, che già si confrontano con costi di vita elevati e bollette in aumento.

Tuttavia, l’adeguamento dei salari all’inflazione ha un impatto significativo solo sulle famiglie che pagano stipendi vicini ai minimi contrattuali.

Le famiglie che impiegano una badante convivente o una colf a tempo pieno sono le più colpite dall’incremento dei costi del lavoro domestico.

Per i lavoratori domestici part-time con un salario orario, l’adeguamento ai costi di vita è più formale, poiché i salari minimi fissati dal contratto di categoria sono notevolmente inferiori rispetto ai prezzi di mercato.

Ad esempio, il salario orario minimo per una badante a ore è di 5,27 euro, mentre i prezzi di mercato si aggirano intorno agli 8/10 euro l’ora.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Paga oraria e mensile badanti 2023: la tabella

Ecco una tabella con il salario minimo contrattuale per una badante nel 2023, suddiviso per livello e in accordo con il Contratto Nazionale del Lavoro:

 TABELLA ATABELLA BTABELLA ACTABELLA DTABELLA ETABELLA F
 Lavoratori conviventi art. 14 – 1° Co, lett. a)Lavoratori di cui all’art. 14-2° co.Lavoratori non conviventi art. 14 – 1° Co, lett. b)Assistenza notturna art. 10Presenza notturna art. 11Lavoratori di cui all’art. 14-9° co.
 valori mensili (€)valori mensili (€)valori oari (€)valori mensili (€)valori mensili (€)valori orari(€)
Livello A725,19 5,27   
Livello AS857,06 6,21   
Livello B922,98659,276,58   
Livello BS988,9692,256,991,137,23  
Livello C1.054,85764,747,38   
Livello CS1.120,76 7,791.288,87 8,36
Livello D1.318,54 (*) 8,98   
Livello DS1.384,46 (*) 9,361.592,17 10,09
Livello unico    761,45 
Tabella con il minimo contrattuale per una badante nel 2023 suddiviso per livello CCNL

(*) + indennità 194,98

Livelli di inquadramento badanti

Ricordiamo a questo punto cosa prevedono i diversi livelli contrattali a cui si fa riferimento per il minimo contrattuale per una badante nel 2023:

  • Livello A: gli assistenti familiari a questo livello non hanno esperienza professionale e svolgono mansioni esecutive sotto il controllo diretto del datore di lavoro. Non sono addetti all’assistenza di persone.
  • Livello AS / A Super: questi addetti alla compagnia forniscono semplicemente compagnia a persone adulte autosufficienti.
  • Livello B: gli assistenti familiari a questo livello svolgono mansioni specifiche con competenza, ma anch’essi a livello esecutivo.
  • Livello BS / B Super: questo livello comprende babysitter che assistono bambini e assistenti familiari che aiutano persone autosufficienti, sempre con competenza specifica.
  • Livello C: gli assistenti familiari a questo livello possiedono conoscenze di base teoriche e tecniche e lavorano con totale autonomia e responsabilità.
  • Livello CS / C Super: sono assistenti familiari a persone non autosufficienti con conoscenze di base, sia teoriche che tecniche, che operano in totale autonomia e responsabilità.
  • Livello D: gli assistenti familiari a questo livello hanno requisiti professionali e ricoprono posizioni di lavoro con responsabilità, autonomia decisionale e/o coordinamento.
  • Livello DS / D Super: questo livello comprende assistenti familiari a persone non autosufficienti, direttori di casa o educatori formati che hanno requisiti professionali e svolgono posizioni di lavoro con responsabilità, autonomia decisionale e/o coordinamento.

Qual è l’orario della badante notturna, quanto costa assumerla e quali sono le sue mansioni? Ne parliamo in questo approfondimento.

minimo contrattuale per una badante nel 2023
minimo contrattuale per una badante nel 2023. Nella foto: una donna legge un documento

Non solo stipendio: anche contributi, Tfr e tredicesima

Assumere una badante comporta costi aggiuntivi oltre allo stipendio. Questi costi includono i contributi previdenziali trimestrali, la tredicesima mensilità che viene pagata a fine anno e il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) che si accumula annualmente:

  • contributi: i contributi previdenziali devono essere pagati ogni trimestre e si calcolano in base al salario effettivo e alle ore lavorate durante il trimestre. È possibile calcolare una stima dei contributi sul sito dell’INPS;
  • tredicesima: i lavoratori domestici, come colf e le badanti, hanno diritto alla tredicesima mensilità, che equivale a circa un mese di stipendio e viene erogata a dicembre;

Considerando i costi complessivi, tra cui contributi previdenziali, tredicesima, TFR, ferie, e altri oneri contrattuali (escludendo eventuali indennità), il costo totale mensile di una badante convivente a tempo pieno è di circa 1650 euro, mentre una badante a ore non convivente che lavora 25 ore a settimana per un anziano non autosufficiente costa circa 1150 euro al mese.

FAQ (domande e risposte)

Quale deve essere il contratto per una badante convivente?

Il contratto per una badante convivente può essere di tre tipi. Se la badante deve prendersi cura di una persona che può fare da sola, allora viene classificata come BS.

Se deve aiutare una persona che non può fare da sola, allora viene classificata come CS o DS:

  • CS è per le lavoratrici senza un titolo di studio specifico;
  • DS è per le lavoratrici con un diploma o certificazioni relative alle mansioni che devono svolgere, come ad esempio OSS o operatori sanitari.

Cosa comporta il mancato pagamento dei contributi alla badante?

Nel caso di “lavoro nero” (lavorante assunto senza Comunicazione al Centro per l’impiego e senza iscrizione all’INPS) la legge prevede che, per l’omesso pagamento dei contributi di ogni lavoratore, il datore di lavoro debba pagare le sanzioni civili al tasso del 30% in base annua calcolate sull’importo dei contributi evasi con un massimo del 60% ed un minimo di 3.000 euro, indipendentemente dalla durata della prestazione lavorativa accertata. Quindi, anche per una sola giornata di lavoro “in nero” il datore di lavoro può essere punito con la sanzione minima applicabile di 3.000 euro. Questa sanzione civile è cumulabile con le sanzioni amministrative per la mancata comunicazione al Centro per l’impiego e per la mancata iscrizione all’INPS nei termini stabili

Posso assumere una badante senza permesso di soggiorno?

Non si può instaurare il rapporto di lavoro se la badante non è in possesso di regolare permesso di soggiorno. Il datore di lavoro può andare incontro a denunce di carattere penale: l’arresto da tre mesi ad un anno e l’ammenda di 5.000 euro per ogni lavoratore impiegato.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1