Lavoro categorie protette Poste Italiane

Vediamo come è possibile candidarsi alle offerte di lavoro per categorie protette con Poste Italiane e come inviare un curriculum per la selezione di dipendenti Legge 68/1999.
 - 
01/07/2023

Dove posso trovare le offerte di lavoro per categorie protette con Poste Italiane? Poste Italiane pubblica solo bandi per le assunzioni o posso inviare autonomamente la mia candidatura? (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste).

Poste Italiane offre spesso importanti occasioni professionali in diversi ambiti e, periodicamente, pubblica anche avvisi di lavoro per categorie protette con Poste Italiane.

Per le categorie protette, tutelate dalla Legge 68/1999 – che stabilisce per le aziende con più di 15 dipendenti l’obbligo di assunzione di un certo numero di persone disabili – lavorare in Poste Italiane risulta spesso essere una delle soluzioni ideali.

In questo approfondimento ti mostriamo come trovare gli avvisi di lavoro e come candidarti in modo autonomo inviando una tua candidatura.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e ricevi con WhatsAppTelegram e Facebook tutti gli approfondimenti su invalidità, diritti e Legge 104.

Dove trovo gli avvisi di lavoro per categorie protette con Poste italiane?

Trovi gli avvisi di lavoro per categorie protette con Poste Italiane sul sito ufficiale dell’azienda: www.poste.it.

Dovrai entrare nella sezione “Lavora con noi” e selezionare “Posizioni aperte”.

Se si tratta di una selezione del personale, l’avviso conterrà le modalità di invio delle domande e la procedura per la selezione.

Potrai inviare la tua candidatura direttamente dal sito web e verrai ricontattato per un colloquio o per lo svolgimento di una prova per la verifica delle competenze.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, Poste Italiane seleziona il personale da inserire mediante valutazione del curriculum e successiva chiamata per colloquio conoscitivo ai fini dell’assunzione.

L’ultima selezione (dal momento in cui scriviamo) è stata quella per operatori di sportello Legge 68/1999 (categorie protette), con scadenza di domanda il 15 giugno 2023.

Ma vediamo nel dettaglio come è possibile inviare la candidatura in autonomia a Poste Italiane.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste).

Nel video sotto viene mostrato un tutorial su come registrarsi sul sito Poste Italiane:

Come farsi assumere categoria protetta in Poste Italiane

Abbiamo visto come cercare e rispondere agli avvisi di lavoro per categorie protette con Poste Italiane.

Vediamo adesso come puoi inviare il tuo curriculum, in modo che l’azienda lo possa valutare e decidere di chiamarti per un colloquio conoscitivo ai fini di un’assunzione, che spesso è a tempo determinato, con possibilità di trasformazione in indeterminato.

Per inviare il tuo CV, dovrai sempre andare nella sezione “Lavora con noi” sul sito web di Poste Italiane.

In questa sezione, oltre a rispondere agli avvisi pubblicati dall’azienda, potrai selezionare “Invia candidatura ora” selezionando prima “Candidatura spontanea”. Una volta inserito, ricorda che potrai sempre aggiornarlo, se nel corso del tempo maturi altre esperienze in linea con le competenze richieste dall’azienda.

Inviando la domanda di assunzione come categoria protetta, dalla sezione “Lavora con noi” verrai indirizzato verso la pagina di eRecruting di Poste Italiane.

Se invii la candidatura per la prima volta, dovrai compilare un form con il tuo indirizzo e-mail e una password.

Una volta completata la registrazione, potrai inviare il curriculum vitae, che resterà nel data base dell’azienda.

Nel momento in cui Poste Italiane dovrà procedere con l’assunzione di una categoria protetta (ha l’obbligo di farlo in base alle quote di riserva), se non pubblica un avviso specifico, attingerà dai curricula inviati direttamente dai candidati.

Ecco una lista di articoli sulle assunzioni categorie protette che potrebbero interessarti:

Lavoro per categorie protette con Poste Italiane
Lavoro categorie protette Poste Italiane

Come deve essere il CV delle categorie protette per candidarsi in Poste Italiane

Sia che tu risponda a un avviso di lavoro per categorie protette con Poste Italiane e sia che decida di inviare autonomamente la tua candidatura, l’impostazione del CV è molto importante.

Innanzitutto, deve essere immediatamente visibile la tua appartenenza alle categorie protette e il riferimento di iscrizione alle liste per il collocamento mirato, quindi è bene che queste informazioni vadano inserite all’inizio del curriculum.

Ecco la dicitura che dovrai inserire:

Appartenente alle categorie protette in base alla legge 68 del 1999”.

Alla fine del curriculum per categorie protette, poi, per ribadire l’appartenenza potrai scrivere quest’altra dicitura:

Iscritto all’elenco del Collocamento Obbligatorio in base alla legge 68 del 1999 il [data di iscrizione all’elenco]”.

Successivamente, senza dilungarti troppo, dovrai inserite tutte le tue competenze che possono essere valutate come idonee per svolgere una delle mansioni in Poste Italiane.

Per esempio, l’azienda potrebbe essere alla ricerca di operatori di sportello, di portalettere, di personale per lo smistamento dei pacchi, di operatori di call center ecc.

Punta, quindi, sull’inserimento delle tue esperienze lavorative o delle tue capacità personali che possono essere adatte al profilo ricercato.

Importante anche dire se possiedi patenti di guida, perché i portalettere, per esempio, come probabilmente saprai, si spostano con mezzi a due o quattro ruote.

In questo nostro approfondimento parliamo in maniera dettagliata di come deve essere e come compilare un curriculum per categorie protette, proponendoti anche un modello pronto da scaricare.

Faq su lavoro per categorie protette con Poste Italiane

Dove trovo gli avvisi di lavoro per categorie protette con Poste Italiane?

Puoi trovare gli avvisi di lavoro per categorie protette con Poste Italiane sul sito ufficiale dell’azienda. Visita www.poste.it e vai nella sezione “Lavora con noi” e seleziona “Posizioni aperte”. Lì troverai gli annunci relativi alle opportunità di lavoro per le categorie protette.

Come farsi assumere categoria protetta in Poste Italiane?

Per farsi assumere come categoria protetta in Poste Italiane è necessario inviare il proprio curriculum vitae. Puoi rispondere agli avvisi di lavoro pubblicati dall’azienda o inviare una candidatura spontanea tramite il sito web di Poste Italiane nella sezione “Lavora con noi”. Assicurati di evidenziare la tua appartenenza alle categorie protette in base alla legge 68 del 1999 e di indicare la tua iscrizione all’elenco del Collocamento Obbligatorio.

Come deve essere il CV delle categorie protette per candidarsi in Poste Italiane?

Il CV per candidarsi come categoria protetta in Poste Italiane deve evidenziare chiaramente la tua appartenenza alle categorie protette in base alla legge 68 del 1999. Inserisci queste informazioni all’inizio del curriculum, indicando anche l’iscrizione all’elenco del Collocamento Obbligatorio con la relativa data. Successivamente, elenca le competenze e le esperienze lavorative pertinenti per il ruolo che stai cercando. Ricorda di menzionare eventuali patenti di guida, se necessarie per la posizione desiderata.

Quali sono le opportunità di lavoro per categorie protette con Poste Italiane?

Poste Italiane offre spesso importanti occasioni professionali per le categorie protette in diversi ambiti. Puoi trovare avvisi di lavoro per operatori di sportello, portalettere, personale per lo smistamento dei pacchi, operatori di call center e altro ancora. Le opportunità di lavoro per categorie protette vengono regolarmente pubblicate sul sito web di Poste Italiane nella sezione “Lavora con noi” sotto la voce “Posizioni aperte”.

Come avviene la selezione del personale per categorie protette con Poste Italiane?

La selezione del personale per categorie protette con Poste Italiane avviene principalmente tramite la valutazione dei curriculum inviati. Puoi rispondere agli avvisi di lavoro pubblicati dall’azienda o inviare una candidatura spontanea. Nel caso in cui Poste Italiane richiami per un colloquio conoscitivo, verrai contattato dopo la valutazione del tuo curriculum. In alcuni casi, potrebbe essere richiesta la partecipazione a una prova per la verifica delle competenze. Assicurati di inviare un CV ben strutturato e di evidenziare le tue competenze rilevanti per la posizione desiderata.

Lavoro per categorie protette con Poste Italiane. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.