Disability card pullman: ho degli sconti?

Disability card e pullman: è possibile utilizzare la card per ottenere agevolazioni per il pullman?
 - 
29/01/2024

In questo approfondimento chiariamo se ci sono sconti Disability card e pullman (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104categorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Disability card e pullman: si possono ottenere agevolazioni?

Purtroppo la risposta è negativa: ancora non sono attive delle specifiche convenzioni che permettono di ottenere agevolazioni Disability card e pullman.

Tuttavia, essendo un documento personale che attesta la condizione di disabilità del titolare, si può accedere molto più velocemente e facilmente alle agevolazioni sui trasporti pubblici che sono previste per tutti i viaggiatori con disabilità e che sono attive in diverse regioni italiane.

Vediamo a questo punto quali sono le agevolazioni sui trasporti pubblici che si possono ottenere mostrando questo documento.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Agevolazioni sui mezzi di trasporto anche senza Disability card e pullman

Qualsiasi persona disabile, in possesso o meno della Disability card, ha diritto a numerose agevolazioni per i mezzi pubblici: dai pullman alle corse speciali, dai taxi collettivi agli sconti per accesso ai mezzi pubblici.

Queste agevolazioni sono concesse sia a livello nazionale che a livello regionale e locale. Nei prossimi paragrafi te le mostreremo. Se non trovi nell’elenco la tua regione o il tuo comune di appartenenza, ti consigliamo di chiedere informazioni o di fare una veloce ricerca sul web, perché non è detto che non siano attive.

In alcuni casi non troviamo delle informazioni aggiornate, ma è possibile che presso gli uffici del tuo territorio potresti essere messo a conoscenza della possibilità di agevolazioni a tuo favore.

Bonus trasporti e ATM: come funziona? Scopriamolo insieme.

Agevolazioni disabili per trasporti pubblici nazionali

Esistono sconti sui mezzi pubblici a livello nazionale per i cittadini disabili in condizioni disagiate. Le agevolazioni includono:

Biglietti e abbonamenti urbani

Gratuità della tessera carta blu ferroviaria per invalici totali (100%) con accompagnamento. Si ottiene presso i Centri di accoglienza nelle stazioni ferroviarie. Include servizi come sedia a rotelle, elevatori, e portabagagli gratuito.

Mezzi pubblici

Sconto sulla tessera per trasporto pubblico per invalidi con percentuale di invalidità tra il 51% e il 100%. Ottenibile tramite istanza al comune, con allegato verbale di invalidità e certificato di residenza.

Assistenza su voli aerei

Richiesta di assistenza a terra e a bordo per l’invalido e l’accompagnatore. Deve essere presentata almeno 48 ore prima del volo alla compagnia aerea o all’agenzia di viaggi. Per acquisti online, le compagnie aeree offrono sezioni specifiche per inviare la richiesta.

Per beneficiare di queste agevolazioni, è necessario presentare la documentazione richiesta nei tempi previsti.

Scopri se è possibile utilizzare la Disability card con accompagnatore e se sono previste agevolazioni anche per lui.

Agevolazioni disabili per trasporti pubblici regionali

Regione Lombardia

Se vivi in Lombardia, hai l’opportunità di ottenere la Carta “Io viaggio ovunque in Lombardia Agevolata” (IVOL Agevolata), un abbonamento annuale a tariffa agevolata per i trasporti pubblici nella regione. Ci sono tre fasce di tariffe disponibili:

Prima fascia (10 euro annui):

  • Vittime di atti terroristici o criminalità organizzata (1^ – 5^ categoria)
  • Cittadini italiani riconosciuti profughi da territori esteri in situazioni di necessità al rimpatrio.

Seconda fascia (80 euro annui):

  • Invalidi di guerra (6^ – 8^ categoria) con ISEE ordinario fino a 16.500 euro
  • Invalidi per causa di servizio (6^ – 8^ categoria) con ISEE ordinario fino a 16.500 euro
  • Vittime di atti terroristici o criminalità organizzata (6^ – 8^ categoria) con ISEE ordinario fino a 16.500 euro
  • Invalidi del lavoro (invalidità 50% – 59% o riduzione dell’attitudine al lavoro 67% – 79% – Verbale INAIL) con ISEE ordinario fino a 16.500 euro
  • Persone di età superiore ai 65 anni con ISEE ordinario fino a 12.500 euro.

Terza fascia (699 euro annui):

  • Persone di età superiore ai 65 anni senza limite di reddito ISEE.
  • Questi abbonamenti consentono di utilizzare i mezzi pubblici regionali a tariffe agevolate, offrendo opportunità di mobilità accessibili a diverse categorie di residenti in Lombardia.

Per sapere come richiederla, vai su come richiedere carta Io viaggio Lombardia.

Scopri cosa sapere a riguardo della Disability card e persone invalide del lavoro: è possibile effettuare la richiesta?

Regione Piemonte

Nella regione Piemonte, le persone con disabilità visiva, disabilità motoria e sordità possono ottenere la Carta BIP per disabili, che offre il diritto alla libera circolazione.

Questa carta consente viaggi gratuiti su autobus urbani, pullman extraurbani e treni regionali per i residenti con un riconoscimento di invalidità pari o superiore al 67%.

Anche gli accompagnatori beneficiano del viaggio gratuito se la persona con disabilità è al 100%.

Il titolo di viaggio, valido per un anno, viene caricato sulla Carta BIP, consentendo a tutti i destinatari di utilizzare l’intera rete dei trasporti pubblici regionali.

È necessario rinnovare il titolo ogni anno, con la Regione Piemonte che verifica il mantenimento dei requisiti.

È consentito portare i cani guida sui mezzi di trasporto pubblici? Scopri cosa prevede la normativa.

Regione Emilia Romagna

La Regione Emilia-Romagna, insieme ai Comuni, promuove la mobilità e l’uso dei mezzi pubblici locali come autobus e ferrovie regionali.

Offre abbonamenti agevolati annuali per anziani e persone con disabilità, disponibili presso le Aziende locali di trasporto nei vari Comuni della regione.

Per ottenere l’abbonamento agevolato, è necessario rispettare i limiti di reddito stabiliti dalla normativa regionale. Nel caso delle persone con disabilità, è inoltre richiesto un certificato che attesti l’appartenenza a una delle categorie previste.

Queste misure sono pensate per rendere più accessibili e convenienti i trasporti pubblici a chi ne ha maggiormente bisogno, garantendo al contempo il rispetto delle normative regionali in vigore.

Qui trovi tutte le informazioni sulle agevolazioni trasporti disabili Regione Emilia Romagna.

Ecco cosa fare se, dopo aver presentato domanda, la Disability card non arriva.

Disability card e pullman
Disability card e pullman. Nella foto: un pullman.
A Roma

A Roma, se sei residente e hai un’invalidità civile o del lavoro superiore al 67%, diritto di accompagno, sei un invalido di servizio dalla 1° alla 5° categoria, o sei titolare di pensione o assegno sociale, hai diritto a uno sconto sull’abbonamento del Bus pubblico (ATAC). Il costo varia in base all’ISEE:

  • 20 euro con un ISEE fino a 10mila euro;
  • 35 euro con un ISEE da 10mila e fino a 15mila euro;
  • 50 euro con un ISEE oltre i 15mila euro.

Qui trovi tutte le informazioni per richiedere l’abbonamento scontato ATAC Roma disabili.

Per i residenti nella Capitale con problemi motori o sensoriali, c’è anche il servizio gratuito di “bus a chiamata” chiamato Trambus abile, attivo nei giorni feriali.

Questo servizio è disponibile anche per chi temporaneamente ha bisogno di assistenza, come ad esempio in caso di frattura di una gamba.

Nella provincia di Roma, è disponibile il servizio AmicoBus, che prevede un costo di 5 euro a viaggio per coloro che necessitano di assistenza speciale.

Agevolazioni docenti e Ata per i trasporti: scatta il progetto sperimentale per il welfare nella scuola. Vediamo quali sono le agevolazioni previste e quelle che dovrebbero essere attivate in seguito. Le reazioni del personale scolastico e dei sindacati.

Napoli e Campania

A Napoli, le persone disabili residenti in Campania hanno la possibilità di ottenere un abbonamento annuale agevolato per i mezzi pubblici.

Questo può essere integrato o aziendale, e il contributo richiesto varia dal 10% al 35%, a seconda dei requisiti personali come lo status, l’ISEE e la percentuale di invalidità, come stabilito dalla delibera della Giunta Regionale.

Qui trovi tutte le informazioni su come ottenere sconti sui mezzi pubblici per disabili in Campania.

In aggiunta, a Napoli è disponibile il servizio di taxi collettivo, che utilizza vetture speciali (pulmini) dotate di pedane laterali e posteriori per agevolare la salita e la discesa di persone con carrozzina o difficoltà di deambulazione. Questi pulmini possono accogliere fino a otto passeggeri.

FAQ sulla Disability card

A chi spetta la Disability card

La Disability Card o Carta Europea della Disabilità, è rilasciata gratuitamente dall’INPS per le persone con diverse forme di disabilità e non autosufficienza. Puoi ottenerla se rientri in una di queste categorie:

  • persone con invalidità sul lavoro o con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con menomazioni dell’integrità psicofisica;
  • cittadini titolari di Trattamenti di privilegio ordinari e di guerra.

I requisiti di disabilità sono stabiliti nell’allegato 3 del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159.

Una volta ottenuta la Disability Card, non è necessario mostrare altre certificazioni per dimostrare l’appartenenza alle categorie idonee per questa carta.

Scopri come richiedere l’assistenza speciale in aeroporto allo scopo di permettere anche ad anziani e disabili di viaggiare.

Come funziona la Disability card?

La Disability card è personale e non può essere dato a nessun altro, ma in alcune situazioni speciali, si può indicare il nome di una persona autorizzata a usarla, perché ci sono persone con disabilità che non possono agire da sole a causa delle loro condizioni fisiche. Per usarla, bisogna mostrarla a chi fornisce servizi, e questo evita di dover mostrare altri documenti che dimostrino di essere una persona con disabilità.

Cosa fare in caso di smarrimento della Disability card?

Se perdi la tua Disability card, se te la rubano, se si rovina o viene distrutta, puoi chiedere una nuova carta all’INPS attraverso internet. Quando lo fai, la tua vecchia carta viene annullata automaticamente. Devi anche allegare una copia della denuncia che hai fatto alla polizia.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.