Contrassegno disabili: come si usa correttamente

Per parcheggiare negli stalli riservati agli invalidi e per accedere alle zone cittadine con limiti di traffico, gli invalidi possono utilizzare il contrassegno. In questo articolo ti spieghiamo come usare il contrassegno per persone con invalidità.
 - 
28/01/2023

Come usare il contrassegno per persone con invalidità? In quali zone o aree posso usarlo? La circolazione o la sosta con il contrassegno è sempre consentita o ci sono dei limiti?  In quali casi non posso usarlo e cosa succede se lo usa un parente al posto del disabile? (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sull’invalidità civile. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

Il contrassegno disabili o CUDE è strettamente personale e non è vincolato a uno specifico veicolo, nel senso che puoi usarlo su qualsiasi automobile e ha valore su tutto il territorio nazionale e dei Paesi membri dell’Unione Europea.

In questo approfondimento ti spieghiamo come usare il contrassegno per persone con invalidità: concessioni e limiti di utilizzo.

Indice

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Come usare il contrassegno per persone con invalidità nelle soste vietate con rimozione?

Se possiedi il contrassegno per persone con invalidità e sosti in un’area vietata e in cui è prevista la rimozione del veicolo, ai sensi degli articoli 354 e 355 del Regolamento di esecuzione del Codice della Strada (Cds) è vietata la rimozione e il blocco con le ganasce della tua automobile.

Tuttavia, puoi incorrere nella relativa sanzione amministrativa, ovvero ti può essere fatta una multa per infrazione della regola.

Quindi: se non trovi parcheggio e sosti dove è previsto il divieto con rimozione forzata, la vettura non ti verrà mai rimossa, ma potresti dover pagare una multa.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Come usare il contrassegno per persone con invalidità nelle a parcometro?

I Comuni hanno facoltà di decidere se concedere l’esenzione dal pagamento nelle aree a parcometro (quelle delimitate dalle strisce blu) per chi possiede il contrassegno invalidi e trova gli stalli messi a sua disposizione già occupati (art. 1 del dpr 151/2012).

Devi quindi informarti se questa possibilità ti viene data dal tuo Comune di appartenenza, perché in questo caso, se trovi gli stalli a te riservati già occupati o non sono disponibili, hai diritto alla gratuità della sosta nelle strisce blu.

Inoltre, non sei tenuto a rispettare i limiti di tempo nelle aree soggette a disco o nei parcheggi a tempo (ai sensi dell’art. 188, comma 3, CdS).

In questo articolo ti spieghiamo come si ottiene il Cude, il nuovo contrassegno invalidi 2023 completamente rinnovato. I requisiti, le novità, i costi e quali sono le nuove funzionalità. 

Come usare il contrassegno per persone con invalidità e cosa sono gli stalli per i disabili?

Tutti i Comuni italiano hanno l’obbligo di stabilire, anche nell’ambito delle aree destinate a parcheggio a pagamento gestite in concessione, un numero di posti destinati alla sosta gratuita dei disabili muniti di contrassegno.

Di regola, si tratta di un posto ogni frazione di cinquanta posti disponibili, delimitati da strisce gialle e contrassegnati sulla pavimentazione stradale dall’apposito simbolo (una persona in carrozzina su uno sfondo blu).

Come ti abbiamo detto prima, ogni Comune può poi decidere se riservare l’esenzione dal pagamento del parchimetro sulle strisce blu, se gli stalli non sono stati messi a disposizione o se il disabile li trova già occupati.

Leggi come richiedere il contrassegno invalidi con Legge 104: chi ne ha diritto, a quali condizioni, come si fa la domanda, quali sono i criteri di utilizzo e dove si può parcheggiare e circolare.

Come usare il contrassegno per persone con invalidità se ho bisogno di un parcheggio riservato?

Nel caso di particolari condizioni di disabilità (per esempio di capacità motoria sensibilmente ridotta), il sindaco del tuo Comune di appartenenza può assegnarti a titolo gratuito un parcheggio riservato e personalizzato, per esempio sotto la tua abitazione.

Il parcheggio riservato riporta una segnaletica con tutti gli estremi del tuo contrassegno (quindi è personalizzato) e potrai usarlo soltanto tu (non può parcheggiare nessun altro, neanche un tuo parente, a rischio di pesanti sanzioni).

Questa agevolazione, però, viene concessa solo per le zone ad alta densità di traffico e puoi farne richiesta se possiedi sia il contrassegno invalidi che la patente speciale.

Patente speciale per persone con disabilità: scopri i requisiti, la procedura per richiederla e come ottenere il rinnovo.

Come usare il contrassegno per persone con invaliditàper non incorrere in multe e sanzioni?

Per non rischiare multe o sanzioni, dovrai sempre esporre il contrassegno invalidi sul parabrezza anteriore della macchina, in modo che sia immediatamente visibile a chi fa i controllo.

Solo se il contrassegno è esposto sul parabrezza anteriore hai la concessione delle agevolazioni. In caso contrario, potresti essere sanzionato se sosti in uno stallo per disabili o se non paghi la sosta sulle strisce blu, anche se il Comune ne prevede l’esenzione per i disabili con contrassegno.

Infatti, anche se presenti successivamente il contrassegno, il verbale con l’applicazione della multa non verrà annullato.

Quindi: mai dimenticare di esporre il contrassegno, perché puoi rischiare una sanzione.

Se hai la 104, puoi ottenere delle agevolazioni per l’acquisto di un’automobile: scopri quali sono e con quali patologie puoi ottenere gli sconti in questo articolo.

Come utilizzare il contrassegno per persone con invalidità se il disabile non è in macchina?

Abbiamo detto che il contrassegno disabili è strettamente personale. A differenza di molte agevolazioni Legge 104, che possono essere fruite sia dal disabile che dal familiare che lo ha fiscalmente a carico, il contrassegno non può essere utilizzato se il disabile non è in macchina.

Quindi: se chi assiste il disabile utilizza il contrassegno al suo posto per sostare negli stalli riservati, senza che lo stesso disabile sia in macchina con lui, può incorrere in una multa da un minimo di 78 euro per uso improprio del contrassegno (art. 188, comma 4, CdS).

L’uso improprio del contrassegno da parte di un familiare è previsto anche nel caso in cui sia giustificato dal fatto che si stesse dando in quel momento un servizio all’invalido. Per esempio, il familiare non può giustificarne l’uso dicendo che stava comprando le medicine per il disabile, se lo stesso disabile non è a bordo della macchina.

Multe e sanzioni sono previste anche per lo stesso disabile che fa uso improprio dell’assegno o abuso, come ad esempio nel caso in cui il contrassegno viene utilizzato ed esposto anche se la sua validità è scaduta.

In questo caso, sono previsti il ritiro immediato del contrassegno e la revoca del titolo.

Un’altra agevolazione a cui hai diritto se hai la 104 è l’esenzione dal bollo auto: leggi quando puoi ottenerla e come richiederla.

Come usare il contrassegno per persone con invalidità
Contrassegno disabili: come si usa correttamente. Nella foto: il contrassegno esposto su un parabrezza anteriore

Come usare il contrassegno per persone con invalidità se ho solo a disposizione la sua fotocopia?

Non esporre sul parabrezza anteriore della macchina la fotocopia del contrassegno invalidi, perché il Codice della Strada sanziona l’utilizzo del contrassegno non in originale.

Non sono quindi ammesse scannerizzazioni, fotocopiature o scannerizzazioni del contrassegno, perché in questi casi ti verrà sequestrato il documento non originale e, oltre alla multa, rischi anche una denuncia penale per contraffazione (Corte di Cassazione, Sentenza n. 1702 del 16 gennaio 2014).

Come usare il contrassegno per persone con invalidità nelle zone di sosta permanente?

Abbiamo visto che con il contrassegno puoi sostare nelle aree con divieto di sosta e rimozione del veicolo e che per legge la tua auto non può essere rimossa ma puoi avere una multa.

Nel caso di zone o aree il cui è previsto il divieto di sosta permanente, però, non possono neanche parcheggiare i disabili muniti di contrassegno, così come stabilito dalla Sentenza n. 258 del 9 gennaio 2014 della Corte di Cassazione.

Come usare il contrassegno per persone con invalidità e dove non posso parcheggiare con il contrassegno?

Il parcheggio con il contrassegno non è consentito:

  • dove vige il divieto di sosta con pannello di rimozione forzata (in questo caso l’auto non potrà mai essere rimossa o sottoposta a ganasce ma avrai una multa);
  • dove vige il divieto di fermata;
  • in corrispondenza di: attraversamenti pedonali o ciclabili, ponti, dossi, cavalcavia, strettoie, passaggi a livello, gallerie, passi carrabili, spazi di fermata bus, corsie di scorrimento dei mezzi di trasporto pubblico; corsie di sola marcia;
  • in corrispondenza o prossimità̀ delle intersezioni; sui marciapiedi, sulle piste ciclabili, in seconda fila, nelle aree riservate ai mezzi di soccorso e di polizia;
  • negli spazi per i mezzi pubblici e nelle aree riservate al carico/scarico merci;
  • negli spazi di parcheggio personalizzati, cioè̀, riservati a un solo titolare della concessione dove la segnaletica riporta il numero dell’autorizzazione;
  • nelle zone a traffico limitato (ZTL), quando non è autorizzato l’accesso ai veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità̀;
  • nelle aree pedonali urbane (APU), quando non è autorizzato l’accesso ai veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità̀.

Ti mostriamo cosa puoi fare se ti è stato comunicato il fermo amministrativo dell’auto per disabili.

Come usare il contrassegno per persone con invalidità e dove è consentita la circolazione con il contrassegno invalidi?

La circolazione con il contrassegno invalidi è consentita:

  • nelle zone a traffico limitato (ZTL), quando è autorizzato l’accesso anche a una sola categoria di veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità̀ (articoli 11, comma 1 e 3, e 12 dpr 503/1996);
  • nelle zone a traffico controllato (ZTC);
  • nelle aree pedonali urbane (APU), quando è autorizzato l’accesso anche a una sola categoria di veicoli adibiti a servizi di trasporto e pubblica utilità̀;
  • nelle vie e corsie preferenziali riservate ai mezzi di trasporto pubblico e ai taxi;
  • in caso di blocco, sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica, di pubblico interesse e per esigenze di carattere militare oppure quando siano previsti obblighi e divieti, temporanei o permanenti, anti-inquinamento, come le domeniche ecologiche o la circolazione per targhe alterne (art. 188 Regolamento di esecuzione del CdS).

Il diritto di accesso dei veicoli contrassegno invalidi è riconosciuto in tutte le aree carrabili. Tuttavia, le modalità̀ di accesso alla ZTL variano da Comune a Comune.

In alcuni casi è sufficiente l’esposizione del contrassegno, mentre in presenza di varchi elettronici (quelli con le telecamere che leggono il numero di targa del veicolo in transito), devi prima comunicare il numero della targa del veicolo con cui vuoi effettuare l’accesso.

Pertanto, per evitare di ricevere una multa, per la quale dovresti in seguito fare ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace del tuo Comune, è bene che ti informi prima, nell’attesa che venga attivata la piattaforma unica nazionale informatica del contrassegno unificato disabili europeo (CUDE).

Come usare il contrassegno per persone con invalidità. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1