Congedo straordinario 104: cosa non si può fare

Cosa non si può fare durante il congedo straordinario? Ecco i comportamenti vietati e i rischi che si corrono a chi abusa dell'agevolazione della Legge 104.
 - 
02/06/2023

Cosa non si può fare durante il congedo straordinario? Quali sono i comportamenti da evitare? Ne parliamo in questo approfondimento (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sulla Legge 104. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste).

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e ricevi con WhatsApp, Telegram e Facebook tutti gli approfondimenti su invalidità, diritti e Legge 104.

Cosa non si può fare durante il congedo straordinario: a chi spetta?

Il congedo straordinario è una delle agevolazioni lavorative legate alla Legge 104. Possono essere richiesti, ottenuti e sfruttati dai lavoratori dipendenti per l’assistenza al coniuge o a familiari disabili.

Ha una durata di 2 anni (anche frazionati), per ogni persona assistita, nell’arco dell’intera vita lavorativa.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Acquista la nostra Guida Completa ai Permessi della Legge 104 oppure approfitta del pacchetto premium da 2 guide. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Il congedo straordinario spetta:

  • al coniuge o alla parte dell’unione civile convivente/convivente del disabile grave (anche se coppie di fatto);
  • al padre o alla madre, anche se adottivi, se il coniuge del disabile grave sia mancante o deceduto, oppure sia affetto da patologie invalidanti;
  • a uno dei figli conviventi del disabile grave, se il padre o la madre, anche adottivi, siano mancanti o deceduti oppure affetti da patologie invalidanti;
  • a uno dei fratelli o a una delle sorelle conviventi del disabile grave, se i figli conviventi del disabile siano mancanti o deceduti o affetti da patologie invalidanti;
  • a uno dei parenti o affini entro il 3° grado conviventi del disabile grave, se tutti gli altri fa­miliari del disabile siano mancante, deceduti o affetti da patologie invalidanti.

Non si ha diritto al congedo straordinario se il disabile è ricoverato a tempo pieno in istituti specializzati. L’eccezione riguarda i casi in cui la presenza del familiare sia richiesta dalla struttura sanitaria.

Il diritto al congedo straordinario scatta entro 30 giorni dalla richiesta.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi. Abbiamo anche una pagina Instagram dove pubblichiamo le notizie in formato grafico e un canale YouTube, dove pubblichiamo videoguide e interviste).

Cosa non si può fare durante il congedo straordinario: si può lavorare?

Cosa non si può fare durante il congedo straordinario? In primo luogo non sarà possibile svolgere alcun tipo di lavoro durante il periodo coperto da congedo straordinario.

Anche perché al lavoratore spetta un’indennità mensile che corrisponde all’importo dell’ultima retribuzione percepita prima di assentarsi da lavoro.

Il periodo di congedo straordinario è coperto economicamente e anche a livello contributivo, fino a un certo importo, grazie ai contributi figurativi versati, utili ai fini del diritto e della misura della pensione.

Cosa non si può fare durante il congedo straordinario: comportamenti vietati

Esistono altri comportamenti da avere quando si beneficia del congedo straordinario. Essendo assegnato per l’assistenza al coniuge o a un familiare disabile, il lavoratore deve utilizzare i giorni di permesso per prendersi cura del disabile in modo prevalente.

Al dipendente sarà vietato di assentarsi dall’abitazione dell’assistito per molto tempo. Dunque, gli sarà assolutamente vietato partire per le vacanze al mare o in montagna o fregarsene del familiare disabile.

E’ altrettanto vero che, oltre ai bisogni del portatore di handicap, ci sono quelli della persona che se ne prende cura.

Non è vietato, dunque, prendersi qualche ora libera per svagarsi, andare in palestra, fare delle commissioni, riposarsi o vedere un amico al bar. Sono, queste, tutte azioni consentite dalla legge, a patto che non tolgano tempo e cure alla persona disabile.

Il lavoratore beneficiario del congedo straordinario dovrà limitare le sue assenze o programmarle quando il disabile ha meno bisogno di cure e attenzioni.

Cosa non si può fare durante il congedo straordinario
Cosa non si può fare durante il congedo straordinario: in foto un uomo spinge la carrozzina di un disabile.

Cosa non si può fare durante il congedo straordinario: rischi civili e penali

Chiaramente, andare in palestra e assentarsi nel giorno in cui il disabile deve presentarsi in ospedale per una visita di controllo, farà scattare il campanello d’allarme della giustizia, con il rischio di commettere due illeciti.

Uno di carattere civile, nei confronti del datore di lavoro o dell’azienda per la quale presti servizio (può scattare il licenziamento per giusta causa). L’altro di natura penale nei confronti dell’INPS, che paga lo stipendio nel periodo di congedo, e dello Stato.

In questo caso si configura il reato di indebita percezione del trattamento economico o di truffa ai danni dello Stato.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Legge 104:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.