Assegno sociale ricovero ospedaliero

Vediamo se l’Assegno Sociale in caso di ricovero ospedaliero viene erogato e in quali casi viene ridotto l’importo.
 - 
27/09/2023

Cosa succede all’Assegno Sociale in caso di ricovero ospedaliero? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104categorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Assegno Sociale in caso di ricovero ospedaliero

L’Assegno Sociale è una prestazione assistenziale istituita il 1° gennaio 1996, che si differenzia dalle altre pensioni in quanto non è basata sui contributi versati, ma rappresenta un supporto economico per le persone anziane a basso reddito.

La legge prevede una riduzione dell’Assegno Sociale fino al 50% del suo importo se il titolare è ricoverato in istituti o comunità con retta a carico degli enti pubblici. Questa riduzione varia in base alla percentuale di retta pagata dal titolare o dai suoi familiari, ovvero:

Se la retta è pagata dal titolare o dai suoi familiari, nella misura del  l’Assegno sociale spetta nella misura pari al  
100%100%
> 50%100%
< 50%75%
0%50%
Assegno sociale in caso di ricovero ospedaliero e riduzioni in base alla misura della retta pagata

Si fa riferimento alla “retta” come alla retta base, escludendo le spese sostenute per prestazioni accessorie.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Procedura per il mantenimento dell’Assegno Sociale in caso di ricovero

Annualmente, il titolare dell’Assegno Sociale deve inviare un’autocertificazione (ACCAS/PS) all’INPS, indicando i periodi di soggiorno all’estero e i periodi di ricovero a titolo gratuito o parzialmente gratuito.

Per determinare l’importo effettivo dell’Assegno Sociale, l’interessato deve fornire documentazione dall’istituto o dalla comunità di ricovero, evidenziando i contributi a carico degli enti pubblici e quelli eventualmente a carico dell’interessato o dei suoi familiari.

Vediamo come funziona l’Assegno Sociale per donne, quali sono i requisiti e come richiederlo.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Chi ha diritto all’Assegno Sociale

L’Assegno Sociale può essere richiesto dai cittadini italiani, cittadini dell’Unione Europea e cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno. Dal 1° gennaio 2009, è richiesto un soggiorno legale in Italia per almeno dieci anni.

Questo beneficio non è reversibile, quindi non spetta ai superstiti, e viene revocato se il titolare si trasferisce o dimora all’estero.

Assegno sociale per due coniugi contemporaneamente: vediamo se e quando è possibile e quali sono le formule per calcolare l’importo. In questo post ricordiamo in breve come funziona questo beneficio assistenziale e chi e come può presentare la domanda.

Limiti reddituali e importo dell’Assegno Sociale

I limiti reddituali variano in base alla situazione familiare. Nel 2023, l’importo dell’Assegno Sociale è di 503,27 euro mensili per 13 mensilità. Il limite di reddito annuale è di 6.542,51 euro per i singoli titolari e 13.085,02 euro per i coniugi.

Per gli invalidi civili titolari di pensione o di assegno mensile di assistenza e per i sordi titolari di pensione, si applicano i limiti previsti dalle relative provvidenze economiche di invalidità o sordità.

Ad esempio, nel 2023 il limite per accedere all’Assegno Sociale è di 17.920,00 euro annui.

Scopri che cos’è, come funziona, quando può essere richiesta e qual è l’importo dell’Assegno Sociale per invalidi civili e sordi civili.

Calcolo dell’Assegno Sociale

Se i redditi dell’interessato o del coniuge superano i limiti di legge, l’Assegno Sociale viene negato.

Se non vi sono redditi personali né del coniuge, l’Assegno Sociale viene erogato per l’importo intero.

Se i redditi sono inferiori ai limiti, viene erogato un importo ridotto, calcolato come la differenza tra l’importo intero annuale dell’Assegno Sociale corrente e l’ammontare del reddito annuale.

Ad esempio, se una coppia di coniugi guadagna 8.000 euro, l’assegno annuale sarà ridotto a 3.661,52 euro.

Vediamo nel dettaglio come e perché viene ridotto l’Assegno Sociale, con esempi, e anche quando può essere aumentato e fino a quanto.

Quali redditi considerare?

Ai fini della concessione dell’Assegno Sociale, vengono considerati diversi tipi di redditi, tra cui stipendi, pensioni, redditi da terreni e fabbricati, rendite vitalizie, pensioni di guerra e altri redditi soggetti a tassazione.

Non vengono considerati trattamenti di fine rapporto, competenze arretrate soggette a tassazione separata, l’Assegno Sociale del richiedente, la casa di proprietà in cui si abita, la pensione liquidata secondo il sistema contributivo, e altre indennità.

Ripristino Assegno Sociale sospeso: quando scatta e dopo quanto tempo dalla sospensione? Ne parliamo in questo articolo.

Assegno sociale in caso di ricovero ospedaliero
Assegno sociale in caso di ricovero ospedaliero. Nella foto: particolare della mani di una donna su un letto di ospedale

Maggiorazioni

In alcuni casi specifici, l’importo dell’Assegno Sociale può essere incrementato. Per ottenere questa maggiorazione, è necessario avere almeno 70 anni di età, o 60 anni in caso di titolari di pensione di inabilità, invalidi civili totali, sordi e ciechi civili assoluti.

La maggiorazione può essere concessa ai beneficiari di pensione e ai titolari di prestazioni assistenziali che soddisfano determinati requisiti di reddito.

Da invalidità civile ad Assegno Sociale: come si fa, come cambia l’importo e quando scatta la maggiorazione. Tutto quello che devi sapere su questo passaggio che riguarda invalidi civili, inabili civili e sordomuti titolari di una pensione non reversibile.

Presentazione della domanda e ricorsi

La domanda per l’Assegno Sociale e le maggiorazioni deve essere presentata utilizzando un modulo disponibile presso le sedi dell’INPS o i patronati sindacali.

Deve essere allegata un’autocertificazione dei dati personali, una dichiarazione della situazione reddituale e una dichiarazione riguardo al ricovero in istituto con retta a carico dello Stato.

L’Assegno Sociale ha effetto dal mese successivo alla presentazione della domanda.

Nel caso in cui la domanda venga rigettata, è possibile presentare un ricorso amministrativo al Comitato Provinciale dell’INPS entro 90 giorni dalla data di ricezione della lettera di rigetto.

FAQ sull’Assegno Sociale in caso di ricovero ospedaliero

Come avviene il pagamento dell’Assegno sociale?

L’Assegno sociale viene erogato mensilmente direttamente al beneficiario tramite bonifico bancario o postale.

Come cambia l’importo dell’Assegno sociale dopo i 70 anni?

L’importo dell’Assegno Sociale, che viene aggiornato ogni anno in quanto soggetto a rivalutazione, al compimento dei 70 anni può beneficiare di un cospicuo aumento: anche questo tipo di prestazione, al pari delle pensioni, può beneficiare infatti del cosiddetto incremento al milione, strumento introdotto dal governo Berlusconi nel 2001 per far sì che gli assegni vengano aumentati fino a un milione delle vecchie lire per coloro che sono in una situazione economica precaria. L’incremento al milione sulla pensione sociale non scatta in automatico in quanto è l’interessato a doverne fare richiesta all’INPS. Chi non sa di questa possibilità, quindi, rischia di perdere molti soldi.

In cosa si trasforma la pensione di invalidità dopo i 67 anni?

La pensione di invalidità può subire delle trasformazioni significative una volta raggiunti i 67 anni. In questa fase, la pensione di invalidità può trasformarsi in Assegno Sociale o in una pensione di vecchiaia. Questo significa che, raggiunta l’età pensionabile, l’assegno per l’invalidità cessa e viene sostituito da un altro tipo di prestazione, assistenziale o previdenziale, il cui importo e le modalità di calcolo dipendono da vari fattori, come lo stato di bisogno o l’anzianità contributiva e i contributi versati nel corso degli anni. È fondamentale consultare l’ente previdenziale o un professionista esperto per comprendere come avverrà questa trasformazione specificatamente nel proprio caso.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.

1