Assegno ordinario di invalidità 2024: aumenti e importo

Vediamo in base a cosa viene calcolato l’Assegno ordinario di invalidità 2024 e soprattutto come aumentarlo con la maggiorazione, in base ai nuovi limiti di reddito stabiliti in seguito alla rivalutazione annuale dei trattamenti pensionistici.
 - 
15/01/2024

In questo approfondimento parliamo di Assegno ordinario di invalidità 2024 (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104categorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

A chi spetta l’Assegno ordinario di invalidità 2024

L’Assegno ordinario di invalidità è un beneficio offerto dall’INPS per i lavoratori dipendenti e autonomi che presentano una patologia che compromette più di due terzi della loro capacità lavorativa.

Questo assegno differisce dall’assegno di assistenza per invalidità, destinato a coloro con una percentuale di invalidità compresa tra il 74% e il 100%.

La normativa che regola l’Assegno ordinario di invalidità è la Legge 222/1984. Questo assegno viene rinnovato ogni tre anni e, come abbiamo detto, va distinto dalla pensione di invalidità civile standard, che nel 2024 ammonta a 333,33 euro.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Ricapitolando: l’Assegno ordinario di invalidità è un sostegno finanziario rivolto a lavoratori colpiti da patologie che compromettono in modo significativo la loro capacità lavorativa. La sua gestione è disciplinata dalla Legge 222/1984, e va differenziato dall’assegno di assistenza per invalidità.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Acquista la nostra Guida Completa all'Assegno ordinario di invalidità oppure approfitta del pacchetto premium da 2 guide. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Come si calcola l’importo dell’Assegno ordinario di invalidità 2024

L’Assegno ordinario di invalidità per il 2024 viene calcolato utilizzando le regole della normale pensione, considerando il calcolo retributivo, misto e contributivo.

Dopo aver determinato l’importo dell’assegno, anche tramite il programma CARPE dell’INPS, è necessario verificare se la pensione è inferiore al trattamento minimo annuale.

Coloro che ricevono un Assegno ordinario di invalidità inferiore a 598,61 euro nell’anno 2024, hanno diritto all’integrazione al trattamento minimo, a condizione che non superino determinati limiti di reddito.

Scopri come è possibile richiedere il supplemento Assegno ordinario di invalidità.

Come aumentare l’Assegno ordinario di invalidità 2024

Se vuoi ottenere un aumento dell’Assegno ordinario di invalidità nel 2024, devi soddisfare i seguenti requisiti:

  • il tuo reddito personale deve essere inferiore a 13.894,66 euro nell’anno 2024;
  • il reddito coniugale deve essere inferiore a 20.841,99 euro sempre per l’anno 2024.

Se sei coniugato, puoi superare il limite di reddito personale, ma non quello coniugale. La legge non prevede un’integrazione parziale dell’Assegno ordinario INPS.

Per calcolare i redditi da considerare nell’integrazione al trattamento minimo dell’Assegno ordinario, devi includere:

  • i redditi soggetti a ritenute IRPEF;
  • l’importo dell’Assegno ordinario a partire dal 1995;

Ricorda che nel calcolo non vengono inclusi la casa di abitazione e la pertinenza.

Se desideri richiedere l’integrazione al trattamento minimo, devi presentare una domanda online all’INPS chiamata “Ricostituzione pensione per reddito – trattamento minimo”.

Prima di fare la richiesta, assicurati di controllare la tua pensione scaricando il cedolino di pensione o il modello Obis M INPS.

Scopri come è possibile effettuare la richiesta degli arretrati dell’Assegno ordinario di invalidità.

Assegno ordinario di invalidità 2024
Assegno ordinario di invalidità 2024. Nella foto: un lavoratore in sedia a rotelle nel suo ufficio.

Rivalutazioni delle pensioni INPS 2024

La perequazione (o rivalutazione) è l’aggiornamento annuale delle pensioni per proteggerle dall’erosione dovuta all’inflazione.

Si applica a tutte le pensioni pubbliche, incluso superstiti e invalidità civile. L’aggiornamento avviene a gennaio, basandosi sull’indice provvisorio, con un successivo conguaglio basato sull’indice definitivo.

Nel 2024, l’aggiornamento avviene al tasso provvisorio del 5,4%. Il conguaglio tra l’indice provvisorio 2023 e quello definitivo è stato anticipato a dicembre 2023. La rivalutazione varia a seconda delle fasce di appartenenza dell’assegno.

La Manovra 2024 stabilisce percentuali diverse di indicizzazione:

  • 100% per assegni entro 4 volte il trattamento minimo (+5,4%)
  • 85% per quelli tra 4 e 5 volte il trattamento minimo (+4,59%)
  • 53% per quelli tra 5 e 6 volte il trattamento minimo (+2,862%)
  • 47% per quelli tra 6 e 8 volte il trattamento minimo (+2,538%)
  • 37% per quelli tra 8 e 10 volte il trattamento minimo (+1,998%)
  • 22% per quelli oltre 10 volte il trattamento minimo (+1,188%)

La rivalutazione si applica sull’intero importo della pensione, senza fasce progressive, con la garanzia del mantenimento del miglior importo precedente.

Assegni inferiori a 598,61 euro al mese avranno una rivalutazione straordinaria del 2,7%, portando la rendita a 614,77 euro al mese.

FAQ sull’Assegno ordinario di invalidità 2024

Che differenza c’è tra assegno ordinario e assegno di invalidità?

L’Assegno d’invalidità civile è una forma di assistenza finanziaria, mentre l’Assegno ordinario di invalidità è un beneficio economico destinato a lavoratori dipendenti del settore privato e lavoratori autonomi con un grado di disabilità che riduce la loro capacità lavorativa di oltre due terzi. È importante notare che l’Assegno ordinario di invalidità è un beneficio a lungo termine e non può essere restituito.

Come posso presentare la domanda per l’Assegno ordinario di invalidità?

Per presentare la domanda per l’Assegno ordinario di invalidità è necessario compilare l’apposito modulo fornito dall’INPS. Questo modulo conterrà tutte le informazioni necessarie per avviare la procedura di valutazione. Sarà importante fornire documenti medici e altre prove che attestino la condizione di invalidità.

Quali vantaggi offre l’Assegno ordinario di invalidità?

L’Assegno ordinario di invalidità offre diversi vantaggi alle persone che ne hanno diritto. Innanzitutto, fornisce un supporto finanziario regolare che può aiutare a coprire le spese quotidiane. Inoltre, può garantire un maggiore accesso a servizi e agevolazioni riservate alle persone con disabilità.

Qual è la frequenza di erogazione dell’Assegno ordinario di invalidità?

L’Assegno Ordinario di Invalidità viene erogato con una frequenza mensile regolare, di solito mensile.

Cosa succede se la condizione di invalidità cambia nel tempo?

Se la condizione di invalidità cambia nel corso del tempo, è importante informare tempestivamente l’INPS. Questo potrebbe influire sull’importo o sulla concessione stessa dell’assegno.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’invalidità civile:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.