Agevolazioni auto legge 104, a chi intestare la macchina?

In questo approfondimento vediamo come utilizzare le agevolazioni per l'acquisto dell’auto con la Legge 104 e a chi intestare l’automobile.
 - 
17/01/2023

Cosa prevedono le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104? A chi va intestata la vettura? L’automobile può essere guidata anche se non è presente il disabile? (entra nella community di Invalidità e Diritti e scopri le ultime notizie sulla Legge 104. Unisciti al gruppo Telegram, alla chat tematica e a WhatsApp per ricevere tutte le news direttamente sul cellulare. Entra nel gruppo Facebook per parlare con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi).

Le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104 sono a favore sia del disabile che del familiare che lo assiste. 

Tuttavia, per accedervi è necessario che il disabile abbia determinati requisiti, così come il familiare. Vediamo quindi quali sono queste agevolazioni, chi può usufruirne e soprattutto a chi va intestata la vettura.

Indice

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Acquista la nostra Guida Completa alle agevolazioni su auto e sussidi della Legge 104. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

A chi va intestata la vettura quando si usufruisce delle agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104?

La prima domanda a cui diamo una risposta è: a chi va intestata la vettura con le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104?

Chiariamo subito che l’auto può essere intestata o al disabile oppure al familiare che lo ha fiscalmente a carico.

Il disabile, per ottenere le agevolazioni auto Legge 104, deve avere determinate caratteristiche, di cui parleremo tra poco.

Per quanto riguarda il familiare, è necessario che sia colui che lo ha fiscalmente a carico, così come prevede l’art. 8 della Legge 449/1997.

In merito alla definizione di familiare fiscalmente a carico, interviene anche l’Agenzia delle Entrate, la quale chiarisce che “un familiare fiscalmente a carico è qualsiasi membro della famiglia che ha diritto alle detrazioni fiscali” in quanto presta assistenza al disabile ed è nel suo nucleo familiare (è obbligatoria la convivenza, quindi).

Attenzione, perché questo passaggio è molto importante. Per esempio, se il disabile vive con entrambi i genitori ma è a carico del padre, non si può intestare la vettura alla madre, ma solo al padre.

Inoltre, per ottenere l’agevolazione è necessario che il reddito familiare non superi il limite massimo di 2.840,51 euro al lordo degli oneri deducibili.

Una volta chiarito a quale familiare del disabile può essere intestata la vettura, vediamo i requisiti che deve avere il disabile per ottenere le agevolazioni.

Entra nella community e nella chat di Invalidità e Diritti e aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 e a quello di WhatsApp per tutte le news. Nel nostro gruppo Facebook confrontati con migliaia di persone che hanno i tuoi stessi interessi.

Quali requisiti deve avere il disabile per ottenere le agevolazioni per l’acquisto dell’auto della Legge 104?

Abbiamo visto che l’auto può essere intestata innanzitutto al disabile o, in alternativa, al familiare che lo ha fiscalmente a carico, spiegando cosa intende per “familiare a carico”.

Adesso cerchiamo di capire quali requisiti deve avere il disabile per accedere alle agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104.

Sì, perché non tutti i disabili possono ottenere le agevolazioni, ma solamente i portatori di handicap grave, in base all’articolo 3 comma 3 della Legge 104/1992, affetti da disabilità sensoriali o fisiche, oppure da handicap fisico o mentale.

Queste condizioni sanitarie devono avere carattere permanente e devono essere certificate da una Commissione Medica dell’ASL, insieme a tutti gli adattamenti che sono necessari per la guida dell’auto.

In questo articolo vediamo nel dettaglio quali sono le condizioni sanitarie che ti danno accesso ai benefici per risparmiare sulle spese della tua vettura.

Quali sono le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104?

Le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104 permettono di ottenere:

  • la detrazione del 19% sul costo sostenuto, su una spesa massima di 18mila euro;
  • l’Iva ridotta al 4% (anziché al 22%);
  • l’esenzione dell’imposta provinciale di trascrizione se l’auto è a diesel e inferiore ai 2800cc;

Leggi quali sono tutte le agevolazioni fiscali per i disabili nel 2023: detrazioni, deduzioni, Iva agevolata, sconti e bonus.

Chi può guidare la vettura acquistata con le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104?

La vettura acquistata con le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104 può essere guidata sia dal disabile che dal familiare che lo ha fiscalmente a carico.

Nel caso in cui la utilizzi prevalentemente il familiare che assiste il disabile, non è necessario che a bordo ci sia sempre il portatore di handicap

Tuttavia, è importante che, quando il disabile non è in auto, il familiare non esponga il contrassegno per il parcheggio e non faccia uso di questa agevolazione: in caso di controllo da parte della polizia stradale, senza il disabile in auto si rischiano pesanti sanzioni (il contrassegno può essere usato solo dal portatore di handicap).

Agevolazioni auto con legge 104 scaduta: come funziona, è possibile accedere agli sconti in attesa della revisione? Vediamo cosa dispone l’Inps, quali sono i termini di legge, quali i dubbi e i procedimenti da attivare.

Agevolazioni auto legge 104, a chi intestare la macchina? – Foto con auto di Depositphotos.

Si possono usare le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104 per comprare più vetture?

L’Iva agevolata e la detrazione IRPEF spettano una sola volta, per un solo veicolo, in quattro anni, a decorrere dalla data d’acquisto.

Si possono comprare più vetture usando le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104, ma solo se sussistono determinate condizioni.

Ad esempio se il veicolo acquistato è destinato alla demolizione e viene cancellato dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico) oppure se il veicolo viene rubato e non più ritrovato.

In questo caso il proprietario del mezzo deve presentare al concessionario la denuncia di furto del veicolo rubato e la registrazione della perdita di possesso effettuata al PRA.

L’altra situazione che permette di comprare una seconda autovettura con le agevolazioni per l’acquisto dell’auto con la Legge 104, entro i 4 anni previsti, è legata alla presenza di due persone disabili nel nucleo familiare.

Se, ad esempio, una persona con disabilità ha un figlio disabile fiscalmente a carico, questi, pur avendo acquistato un’autovettura per sé, fruendo delle agevolazioni fiscali, può comprarne un’altra per il figlio, se sussistono i requisiti soggettivi e le condizioni individuate dalla legge.

Quindi, essendo il figlio disabile a carico del padre a sua volta affetto da disabilità, il genitore può fruire della detrazione per entrambi gli acquisti nei 4 anni, come spiegato nella circolare numero 15 del 2005, dell’Agenzia delle Entrate.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Legge 104:

Your Title Goes Here

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Entra nei gruppi

Ricevi ogni giorno gratis e senza spam i migliori articoli sull’invalidità e sulla Legge 104. Scegli il gruppo che ti interessa:

Telegram (Consigliato) / privacy

WhatsApp / privacy

Facebook

Importante:

  • Sul gruppo Telegram è possibile commentare le notizie e confrontarsi in chat;
  • Sul gruppo WhatsApp non si può scrivere, pubblichiamo noi le notizie due volte al giorno;
  • I post nel gruppo Facebook sono moderati. Pubblichiamo solo quelli utili alla comunità. I commenti sono liberi, ma controllati.

Ci riserviamo di bannare ed escludere dai gruppi persone violente/aggressive o che si comportano contro i nostri valori.